Napoli: aggrediti tifosi svedesi, tre accoltellati

Napoli: aggrediti tifosi svedesi, tre accoltellati

“Confermo che ieri sera alcuni individui sono entrati a volto coperto e con delle mazze da baseball nella mia pizzeria, aggredendo me ed altre due persone. Mio cugino è stato ferito da un.

Commenta per primo!

“Confermo che ieri sera alcuni individui sono entrati a volto coperto e con delle mazze da baseball nella mia pizzeria, aggredendo me ed altre due persone. Mio cugino è stato ferito da un coltello, un altro tifoso è stato accoltellato al ginocchio e io ho ricevuto due coltellate alla schiena. Mi hanno aggredito e non ci ho capito nulla, aggiungo che sono rimasto male di una cosa: di fronte al mio locale c’è una caserma della Guardia di Finanza, alla quale mi sono subito rivolto e ho bussato per avere un soccorso mentre perdevo sangue dalla schiena. Loro non mi hanno risposto, l’hanno fatto dopo un po’ dicendomi che c’era solo un piantone che non poteva far altro che chiamare dei rinforzi. Solo dopo sono arrivate le volanti della Polizia. Sono andato al pronto soccorso dell’Ospedale Pellegrini, dove mi hanno cucito con diversi punti di sutura, mi hanno fatto una Tac, una radiografia e mi hanno dichiarato guaribile in dieci giorni salvo complicazioni”. Questa la scioccate testimonianza di Pasquale Letteriello, proprietario dell’osteria Borgo Antico di Napoli, intervenuto a Radio Kiss Kiss. Ieri sera, all’ora di cena, un gruppo di ultrà napoletani ha fatto irruzione nel suo locale, aggredendo dei pacifici tifosi svedesi, in visita a Napoli per assistere all’incontro di Europa League tra gli azzurri e l’Aik Solma. I supporter svedesi, che appartengono a un gruppo organizzato di tifosi napoletani residente in terra vichinga (Napoli Club Stoccolma), erano intenti a consumare il pasto serale all’interno dell’osteria poco distante dal Maschio Angioino, quando sono stati aggrediti dal commando di pseudo-tifosi napoletani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy