Mutti: “Milanovic pronto per difesa a 3, Munoz…”

Mutti: “Milanovic pronto per difesa a 3, Munoz…”

Il nuovo tecnico del Palermo Gian Piero Gasperini dovrà sistemare la difesa rosanero per provare a iniziare a risalire la classifica: compito arduo, tentato senza grandi esiti negli scorsi.

Commenta per primo!

Il nuovo tecnico del Palermo Gian Piero Gasperini dovrà sistemare la difesa rosanero per provare a iniziare a risalire la classifica: compito arduo, tentato senza grandi esiti negli scorsi anni dai suoi predecessori sulla panchina del “Barbera”. Tra questi, c’è anche Bortolo Mutti, che nella seconda metà dell’ultima stagione ha lanciato giovani prospetti come Milan Milanovic e Carlos Labrin, che non hanno affatto sfigurato. Intervistato da “Radio Radio Palermo”, il tecnico bergamasco ha detto la sua sull’adattabilità dei difensori in organico a Palermo all’idea di gioco di Gasperini. “Se Milanovic può tornare utile a Gasperini? Sicuramente. L’anno scorso, sapendo che non sarei rimasto, ho cercato di lavorare per la società facendo crescere i tanti giovani a disposizione, come Labrin, Milanovic e Vazquez. Tutti i ragazzi possono dare il loro contributo, ma guai a caricarli di troppe responsabilità. I giovani vanno inseriti gradualmente, indipendentemente dai moduli tattici che sperimenterà Gasperini. Chi meglio tra Milanovic, Labrin e Munoz? Hanno caratteristiche diverse, forse il primo ha più personalità, quindi in una difesa a 3 potrebbe essere più pronto rispetto agli altri. Munoz è stato criticato e sottovalutato. Forse è stato gettato nella mischia troppo presto, ma bisogna ricordarsi che con i giovani ci vuole sempre pazienza. Il 3-4-3 di Gasperini? In realtà si tratterebbe di un 5-4-1 in fase difensiva. Nel Palermo ci sono dei giocatori che possono adattarsi, ma è sempre difficile quando si subentra in corsa e si trova una squadra pensata per un altro allenatore”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy