MICCOLI:”STESSA STORIA 3 ANNI,ORA BASTA”

MICCOLI:”STESSA STORIA 3 ANNI,ORA BASTA”

Intervenuto in conferenza stampa al “Renzo Barbera” dopo la superlativa tripletta che ha steso il Chievo, il capitano del Palermo Fabrizio Miccoli ha voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

Commenta per primo!

Intervenuto in conferenza stampa al “Renzo Barbera” dopo la superlativa tripletta che ha steso il Chievo, il capitano del Palermo Fabrizio Miccoli ha voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa dopo le dichiarazioni del presidente Maurizio Zamparini, che lo invitava a lasciare spazio ai giovani e a gestire le proprie forze. Ecco quanto raccolto da Mediagol.it: “Quanto mi hanno scocciato le dichiarazioni del presidente? Susanna (laddetto stampa del Palermo, ndr) mi ha già minacciato, sicuramente non mi devo nascondere dietro a niente, ormai alletà mia posso dire quello che penso. Credo che dopo sei anni uno si mette sempre in discussione e deve sempre dimostrare qualcosa, penso anche che come ha fatto il mister mi ha dato le sue spiegazioni e per due partite mi ha messo da parte, anche qui va bene. Però non mi va bene quando si dicono altre cose, che si dicono già da tre o quattro anni e mi danno fastidio. Sono tre anni che si dice che ho 33 anni, e tre anni fa ne avevo trenta, si dice che mi devo gestire per il bene del Palermo, qualcuno dice che devo fare gli ultimi venti minuti, ma io non li faccio, io voglio dare ancora tanto per i due anni che mi restano di carriera. Io accetto qualsiasi decisione del mister, come quando a Pescara ho giocato gli ultimi minuti senza fare polemiche, ma deve essere una decisione del mister. Poi quando dallinterno della società vengono dette certe cose fanno male e ci sono solo due soluzioni: o lascio tutto e vado a casa, oppure sto qui, arrivo fino a giugno come si deve, e faccio quello che so fare: 70-80 minuti da vecchio come sono, che mi sembra di riuscire a farli bene”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy