MICCOLI: “Mi aspettavo un futuro a Palermo…”

MICCOLI: “Mi aspettavo un futuro a Palermo…”

Fabrizio Miccoli durante la conferenza stampa di addio al Palermo Calcio ha chiarito alcuni aspetti legati alla sua ultima stagione in rosanero. “Ho sentito il presidente, lho chiamato io. Mi.

Commenta per primo!

Fabrizio Miccoli durante la conferenza stampa di addio al Palermo Calcio ha chiarito alcuni aspetti legati alla sua ultima stagione in rosanero. “Ho sentito il presidente, lho chiamato io. Mi dispiace per come è finita. Lui mi conosce. Quello che mi è dispiaciuto è, se posso fare un esempio, che io e lui abbiamo fatto come moglie e marito. Se avessimo parlato di più, se fossimo stati più vicini, sicuramente le cose potevano essere diverse. Avevamo bisogno luno dellaltro e questo possiamo rimproverarcelo. Però se devo fare un bilancio di questi sei anni posso solo ringraziarlo per avermi dato la possibilità in questi sei anni di giocare in questa città. Mi sarei aspettato un futuro diverso qui a Palermo, ma a questo punto… Speravo di poter finire qui, ma se ne parlava due anni fa, poi si cresce, si fanno tanti programmi e tante trattative. Non ho niente nei suoi confronti, mi ha dato la possibilità di entrare nella storia di questa squadra. Il mio futuro ancora non lo conosco. Ci penseranno Francesco e Diego (i procuratori di Miccoli, ndr). Io ho la mia idea e la tengo per me. Aspetterò i tempi giusti. La mia preferenza ce lho e vorrei tenerla dentro. Vediamo quello che succede. La mia famiglia? Sono stati male anche loro, ho cercato subito di proteggere i bimbi”, ha concluso Miccoli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy