MERCATO: la scheda di Ismael Blanco, il Crespo del campionato greco

MERCATO: la scheda di Ismael Blanco, il Crespo del campionato greco

Di Mariano Calò Ismael Blanco è un argentino di 27 anni che gioca come attaccante nellAek Atene. Nato il 19 gennaio 1983 a Santa Elena, in Argentina, ha mosso i suoi primi passi nel.

Commenta per primo!

Di Mariano Calò Ismael Blanco è un argentino di 27 anni che gioca come attaccante nellAek Atene. Nato il 19 gennaio 1983 a Santa Elena, in Argentina, ha mosso i suoi primi passi nel mondo del calcio nel Colon Santa Fé. Dopo aver esordito in prima squadra a 19 anni è rimasto in organico per un paio di stagioni, senza trovare troppo spazio. Per giocare da titolare è dovuto passare in prestito al Libertad in Paraguay. Dopo una stagione allOlimpia, in Serie B argentina, in cui ha vinto il titolo di capocannoniere con ben 18 reti tra agosto e dicembre 2006, si è ripetuto nel campionato di clausura con 11 reti. Ha dato un contributo fondamentale alla promozione della sua squadra, suscitando l’interesse di diverse squadre europee. Nell’estate 2007 è tornato al Colon, ma non per molto, una sola presenza prima di varcare loceano e stabilirsi allAEK. Non esattamente la più prestigiosa delle sistemazioni europee, ma di certo in grado di riempirgli le tasche in attesa di una chiamata in una squadra di rango più elevato. Dal 2007 Blanco gioca con la maglia gialla e nera dellAEK, inizialmente in prestito con diritto di riscatto e successivamente, viste le eccellenti prestazioni del bomber, a titolo definitivo. Nella sua prima stagione è subito diventato capocannoniere, lanno successivo ha concesso un magnifico bis confermandosi il miglior attaccante del campionato ellenico. Si tratta principalmente di un attaccante da area di rigore, un giocatore che sa farsi trovare sempre al posto giusto al momento giusto. Le sue caratteristiche migliori sono senza dubbio lopportunismo, la freddezza e una certa rapidità nellesecuzione e nella corsa. Fino all’anno scorso è stato sempre impiegato da prima punta con accanto un fantasista, ma nell’ultima stagione ha dovuto arrangiarsi facendo il centravanti, ed è riuscito comunque a segnare tantissimo, smentendo chi diceva che il merito dei suoi gol era tutto dei suoi compagni di reparto. Non si tratta di un giocatore dalla tecnica sopraffina e nemmeno di un centravanti su cui fare affidamento per fare da boa, è alto soltanto 179 centimetri e i difensori del nostro campionato lo terrebbero a bada senza troppe difficoltà su tutte le palle alte. Molto più incisivo sa essere nell’anticipo e nel rubare il tempo ai difensori avversari. Somiglia al Crespo dei primi tempi al Parma, un attaccante che non eccelle nel palleggio o nelle doti fisiche ma sempre pronto a beffare gli avversari. Alla sua età rischia di aver perso per sempre il treno per il grande calcio, ma questo sport ha abituato a tante favole dal finale imprevedibile. Che sia il Palermo il suo lascia passare per la celebrità?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy