MERCATO: LA SCHEDA DI FRANCESCO ACERBI

MERCATO: LA SCHEDA DI FRANCESCO ACERBI

Francesco Acerbi è nato a Vizzolo Redabissi, provincia di Milano, il 10 agosto del 1988. Cresciuto nelle giovanili del Pavia ha esordito appena diciottenne in Serie C1, ma le vicissitudini del.

Commenta per primo!

Francesco Acerbi è nato a Vizzolo Redabissi, provincia di Milano, il 10 agosto del 1988. Cresciuto nelle giovanili del Pavia ha esordito appena diciottenne in Serie C1, ma le vicissitudini del club azzurro gli hanno impedito di trovare più spazio. Dopo un prestito tutt’altro che significativo allo Spezia, con cui non riesce nemmeno ad esordire, torna a Pavia e si conquista il posto da titolare al centro della difesa. E’ la stagione 2008-09 e il giovane baluardo trova la fiducia di tecnico e società raccogliendo ben 22 presenze in campionato e mettendo a segno anche due gol. La stagione della definitiva consacrazione è stata quella 2009-10, quando con gli azzurri è stato protagonista della cavalcata verso la prima divisione della Lega Pro con le sue 24 presenze ad altissimo livello. In questi giorni è anche stato premiato come miglior giovane del campionato per le prodezze della scorsa stagione. In estate è passato alla Reggina che ha anticipato la concorrenza di mezza Serie B (si dice che Atalanta, Albinoleffe, Varese, Sassuolo e Livorno abbiano mandato più volte osservatori al Pietro Fortunati) e si è assicurata le prestazioni di Acerbi in comproprietà. Si tratta di un centrale moderno, fisicamente già abbastanza definito, dai piedi tutt’altro che malvagi e che ama guidare la difesa e non disdegna l’impostazione. Spietato in marcatura e abile nel gioco aereo, si è ambientato perfettamente in Serie B, nonostante il doppio salto di categoria e la giovane età. Alcune sue prestazioni hanno fatto drizzare le antenne a parecchie società e pare che il Palermo sia tra queste. Certo non è mai scontato prevedere il futuro di calciatori in bilico tra due squadre e Acerbi ad oggi è in comproprietà tra Reggina e Pavia, difficile quindi fornire una vera e propria valutazione. Improbabile comunque ipotizzare un addio alla Calabria prima della fine della stagione, però che a giugno si sentirà certamente riparlare di lui.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy