Mchedlidze: “A Palermo guidavo senza patente!”

Mchedlidze: “A Palermo guidavo senza patente!”

L’attaccante georgiano dell’Empoli Levan Mchedlidze, intervistato da “Tuttomercatoweb.com”, ha confessato che ai tempi del Palermo (ha indossato la maglia rosa dal 2008 al 2010, collezionando 11.

Commenta per primo!

L’attaccante georgiano dell’Empoli Levan Mchedlidze, intervistato da “Tuttomercatoweb.com”, ha confessato che ai tempi del Palermo (ha indossato la maglia rosa dal 2008 al 2010, collezionando 11 presenze e un gol, contro la Juventus) non era esattamente il prototipo del bravo ragazzo. “La patente l’ho presa da un anno e mezzo, ce l’ho fatta. Non mi piaceva studiare e a Palermo guidavo senza la patente. Come facevo ai posti di blocco? Andavo piano (sorride, ndr). Poi a Palermo i giocatori fanno tutto, ringrazio tanto i Carabinieri (sorride, ndr) che mi fermavano ma mi lasciavano andare. C’è grande rispetto per i calciatori. Poi non guidavo male… magari facevo qualche movimento che non dovevo fare (sorride, ndr)”. Una battuta anche sulla retrocessione del club di Viale del Fante e sulla sua avventura non particolarmente fortunata in Sicilia. “Mi dispiace, io lì stavo benissimo. Al Palermo ho avuto solo problemi con la società – ha spiegato Mchedlidze -, ma era un ambiente fantastico. È strano vedere la squadra in serie B, gli auguro di risalire subito. Una società come il Palermo non può stare in serie B”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy