Marino: “Palermo, ecco perché sei retrocesso…”

Marino: “Palermo, ecco perché sei retrocesso…”

“Sono sincero: la retrocessione dei rosanero è stata una grande sorpresa, non solo per me ma credo anche per la maggior parte degli addetti ai lavori. Da siciliano sono davvero molto.

Commenta per primo!

“Sono sincero: la retrocessione dei rosanero è stata una grande sorpresa, non solo per me ma credo anche per la maggior parte degli addetti ai lavori. Da siciliano sono davvero molto dispiaciuto che la stagione sia andata a finire in questo modo, l’epilogo triste di un campionato travagliato e ricco di sfortuna. Da osservatore esterno è sempre abbastanza complicato dare giudizi e individuare con precisione cosa è andato storto; quel che è certo è che il Palermo ha lasciato per strada tanti punti nei finali di gara, per colpa di qualche disattenzione di troppo ma soprattutto a causa di episodi sfavorevoli che hanno minato il cammino della squadra. I rosanero sono comunque riusciti a rialzarsi, e con un gran finale di stagione hanno sfiorato una salvezza che sarebbe stata una vera impresa. I meriti di Sannino nella rincorsa finale sono evidenti, ma non trovo giusto dire che senza il suo esonero le cose sarebbero andate diversamente: ho grandissimo rispetto per il lavoro dei miei colleghi, e penso che il rendimento della squadra sotto la gestione di Malesani e soprattutto con Gasperini sia stato condizionato da troppi episodi sfortunati”. Così il tecnico siciliano, Pasquale Marino, ai microfoni di TMW, sulla cocente retrocessione del Palermo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy