Marconi: “Giocare al Barbera era già un premio per noi. Per il Palermo è stata eliminazione drammatica”

Marconi: “Giocare al Barbera era già un premio per noi. Per il Palermo è stata eliminazione drammatica”

Le parole dell’attaccante dell’Alessandria che ha segnato il gol del raddoppio dei grigi

Commenta per primo!

Michele Marconi è stato uno dei trascinatori dell’Alessandria che ha battuto 3-2 il Palermoo al Barbera. Nell’edizione odierna di Tuttosport viene dato ampio risalto ad alcune dichiarazioni dell’attaccante autore del secondo gol dei piemontesi. “Noi la causa dell’ira di Zamparini contro Maresca, Rigoni e Daprelà? Certo, per il Palermo la gara di Coppa Italia è stato qualcosa di drammatico – ammette il centravanti -. Per noi, invece, qualcosa di inatteso. Sia chiaro, al “Barbera” l’Alessandria è andata per fare una bella figura, per noi era come un premio per un buonissimo inizio di stagione. Invece, è venuto fuori qualcosa di meraviglioso. Che ci godiamo: lo abbiamo fatto con i nostri tifosi (con tanto di coro dedicato in aeroporto, “Marconi facci un sorriso”, ndr), la gioia e le emozioni sul campo, complimenti sinceri da tutti, il piacere di essere insieme a godercela anche nel viaggio di ritorno. Ma abbiamo già iniziato a pensare solo al Mantova: sul Genoa ci concentreremo fra qualche giorno, prima ci sono due tappe di campionato che sono fondamentali per noi, soprattutto il posticipo di lunedì sera. Gara insidiosa, l’entusiasmo di questa pagina storica deve essere la nostra marcia in più”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy