Manchester City, Silva confessa: “Il calcio mi ha aiutato nel momento più difficile. Quando mio figlio nacque prematuro…”

Manchester City, Silva confessa: “Il calcio mi ha aiutato nel momento più difficile. Quando mio figlio nacque prematuro…”

Le parole del fantasista del Manchester City, David Silva, relative al momento particolarmente difficile vissuto nel dicembre del 2017

David Silva è tornato a parlare del complicato periodo vissuto quasi un anno fa.

Racconta i suoi ultimi 12 mesi, il fantasista del Manchester City, ritrovatosi a dover attraversare un momento particolarmente difficile in occasione della nascita prematura del figlio Mateo, venuto al mondo nel dicembre del 2017.  

In quei particolari giorni, i Citizens, sarebbero stati impegnati in un’importante sfida contro il Tottenham. Sfida a cui, i giocatori del noto club inglese, avrebbero dedicato particolare impegno ed attenzione proprio in virtù del delicato momento vissuto dal trequartista spagnolo, a cui avrebbero poi dedicato la vittoria.

L’aneddotto sarebbe stato recentemente raccontato dallo stesso Silva durante un’intervista rilasciata ai microfoni del “Daily Mail”.

“Non dimenticherò mai la partita con il Tottenham – ha ammesso il giocatore – ero in ospedale e guardavo la partita sul mio tablet, ho visto i miei compagni giocare per me. La squadra e l’allenatore erano lì per me nel momento del bisogno, questo lo ricorderò per sempre. È stato il momento più difficile della mia vita, il calcio mi ha aiutato a sopportare il peso di quella situazione. Quello che è successo mi ha insegnato a non pensare alle cose stupide, a interessarmi solo di ciò che conta davvero”.

Chiosa finale sulla stagione corrente: Guardiola mi ha dato un ruolo centrale nella manovra, questo mi fa rendere al massimo. La concorrenza non mi spaventa. Il derby? Quando sono arrivato rispettavamo molto lo United, ora credo che siano più loro a rispettare noi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy