Lupo-Mediagol: “Inter-Icardi? La penso così. Felice per Quagliarella. Ajax-Juventus…”

Lupo-Mediagol: “Inter-Icardi? La penso così. Felice per Quagliarella. Ajax-Juventus…”

Le dichiarazioni rilasciate dall’ex direttore sportivo del Palermo, intervistato in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it

Parola a Fabio Lupo.

Diversi sono stati i temi trattati dall’ex direttore sportivo del Palermo, intervistato in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it in vista di Pescara-Palermo: dalla situazione relativa al futuro di Mauro Icardi, che dopo poco più di un mese vissuto da vero e proprio separato in casa è tornato a disposizione di Luciano Spalletti e questa sera scenderà in campo dal primo minuto, alle prestazioni offerte fin qui da Fabio Quagliarella con la maglia della Sampdoria.

Una stagione da incorniciare, quella dell’esperto centravanti classe ’83, chiamato in causa di recente anche dal commissario tecnico della Nazionale italiana Roberto Mancini. D’altra parte, nel corso della sua esperienza in quel di Ascoli (stagione 2005-2006), Lupo ha fatto in tempo ad acquistare proprio un giovane e promettente Quagliarella, agli albori della sua luminosa carriera, investendo sul talento di un calciatore che si sarebbe consacrato come uno tra i migliori attaccanti italiani dell’era moderna.

CASO ICARDI – “Conosco molto bene Mauro perché l’ho visto crescere ed esplodere, quindi cerco di giudicare le cose con equilibrio. Sono molto affezionato a lui. Credo che ci sia stato qualche errore di comunicazione tra le parti, penso che nel botta e risposta abbiano sbagliato entrambi – ha dichiarato Lupo, che con Icardi ha lavorato durante la sua esperienza alla Sampdoria –. In queste situazioni bisogna partire da quello che c’è in comune e la cosa più evidente è che Mauro Icardi con i suoi gol ha dimostrato di essere un giocatore importante per i nerazzurri, così come l’Inter ha rappresentato un palcoscenico importante per Mauro che gli ha permesso di affermarsi nel calcio che conta. Devono ripristinare i punti in comune per ritrovare il canale di comunicazione che consenta alle parti di riavvicinarsi. Bisogna ripartire da zero per l’interesse di entrambi”.

QUAGLIARELLA – “Sono felice per il momento che sta vivendo, un calciatore che tutti stanno riscoprendo ora e che ha ottenuto meno rispetto a quello che meritava non solo sotto il profilo tecnico, ma anche sotto quello umano. Un ragazzo che è rimasto sempre semplice e che non ha mai avuto atteggiamenti sbagliati anche in momenti complicati della propria carriera”, ha proseguito.

Ma non solo; perché il dirigente originario di Pescara ha detto la sua sulle sfide in programma il prossimo 10 e 16 aprile tra Ajax e Juventus, valide per i quarti di finale di Champions League.

CHAMPIONS LEAGUE – “Ajax-Juventus? Gli olandesi hanno le possibilità per poter ripetere l’impresa già compiuta contro il Real Madrid. Il loro modo di giocare è sempre lo stesso a prescindere dalle squadre che affrontano. Sono comunque molto fiducioso che la Juventus possa accedere alle semifinali di Champions League perché la qualità dell’organico, l’esperienza e la capacità dell’allenatore di leggere le partite può fare la differenza. Nel pescare dall’urna hanno trovato l’avversario meno impegnativo, ma i bianconeri non dovranno sottovalutare i Lancieri”, ha concluso Lupo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy