Lega Pro: derby dello Stretto, mega-rissa negli spogliatoi. Espulsi Aronica e Giacomo Tedesco, uno steward vuole denunciare Cirillo

Lega Pro: derby dello Stretto, mega-rissa negli spogliatoi. Espulsi Aronica e Giacomo Tedesco, uno steward vuole denunciare Cirillo

Derby dello Stretto rovinato ancora per una volta da episodi di violenza. Il verdetto del campo dice che la Reggina, avendo vinto 1-0, rimane in Lega Pro e il Messina di Pietro Lo Monaco retrocede in.

di Mediagol8, @Mediagol

Derby dello Stretto rovinato ancora per una volta da episodi di violenza. Il verdetto del campo dice che la Reggina, avendo vinto 1-0, rimane in Lega Pro e il Messina di Pietro Lo Monaco retrocede in Serie D; il taccuino dell’arbitro, invece, conta diverse annotazioni. La principale nota è riferita all’intervallo: il secondo tempo è infatti cominciato con 15′ di ritardo a causa di una mega-rissa scoppiata tra i calciatori negli spogliatoi. Al rientro in campo, non c’era l’allenatore della Reggina Giacomo Tedesco espulso e finito in tribuna. E’ in questo contesto di estrema confusione che il difensore della Reggina, Bruno Cirillo (ex di tanti club tra cui Inter e Siena), avrebbe aggredito uno steward pronto a presentare una denuncia contro di lui. Il secondo tempo si è poi giocato in un clima di altissima tensione: il gioco è stato sospeso due volte per il lancio di fumogeni. Espulso anche l’ex Palermo Salvatore Aronica, cacciato dal campo a tempo quasi scaduto.

Un derby con tanti episodi da censurare quello che si è giocato questo pomeriggio a Messina, gara di playout del girone C di Lega Pro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy