Lega Pro: derby dello Stretto, mega-rissa negli spogliatoi. Espulsi Aronica e Giacomo Tedesco, uno steward vuole denunciare Cirillo

Lega Pro: derby dello Stretto, mega-rissa negli spogliatoi. Espulsi Aronica e Giacomo Tedesco, uno steward vuole denunciare Cirillo

Derby dello Stretto rovinato ancora per una volta da episodi di violenza. Il verdetto del campo dice che la Reggina, avendo vinto 1-0, rimane in Lega Pro e il Messina di Pietro Lo Monaco retrocede in.

Commenta per primo!

Derby dello Stretto rovinato ancora per una volta da episodi di violenza. Il verdetto del campo dice che la Reggina, avendo vinto 1-0, rimane in Lega Pro e il Messina di Pietro Lo Monaco retrocede in Serie D; il taccuino dell’arbitro, invece, conta diverse annotazioni. La principale nota è riferita all’intervallo: il secondo tempo è infatti cominciato con 15′ di ritardo a causa di una mega-rissa scoppiata tra i calciatori negli spogliatoi. Al rientro in campo, non c’era l’allenatore della Reggina Giacomo Tedesco espulso e finito in tribuna. E’ in questo contesto di estrema confusione che il difensore della Reggina, Bruno Cirillo (ex di tanti club tra cui Inter e Siena), avrebbe aggredito uno steward pronto a presentare una denuncia contro di lui. Il secondo tempo si è poi giocato in un clima di altissima tensione: il gioco è stato sospeso due volte per il lancio di fumogeni. Espulso anche l’ex Palermo Salvatore Aronica, cacciato dal campo a tempo quasi scaduto.

Un derby con tanti episodi da censurare quello che si è giocato questo pomeriggio a Messina, gara di playout del girone C di Lega Pro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy