LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT PALERMO-JUVENTUS, rosanero perdono contro la corazzata bianconera ma escono dal campo sotto gli applausi della Curva Nord.

LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT PALERMO-JUVENTUS, rosanero perdono contro la corazzata bianconera ma escono dal campo sotto gli applausi della Curva Nord.

A cura di Fabio Corrao VIVIANO 6,5 – Per un tempo deve solo opporsi ai tiri dalla distanza di Pirlo. Nella ripresa incassa incolpevolmente due reti, ed evita la terza in due occasioni. MUNOZ.

Commenta per primo!

A cura di Fabio Corrao VIVIANO 6,5 – Per un tempo deve solo opporsi ai tiri dalla distanza di Pirlo. Nella ripresa incassa incolpevolmente due reti, ed evita la terza in due occasioni. MUNOZ 6,5 – Da qualche settimana a questa parte evidenzia dei miglioramenti soprattutto sul piano dellattenzione. Non sbaglia quasi nulla, e concede pochissimo a Vucinic e Marchisio. MILANOVIC 6,5 – Se si eccettua un disimpegno un po leggerino in avvio, il giovane centrale serbo gioca una grande partita, orchestrando i movimenti della retroguardia rosanero. Stoico, gioca più di un tempo con il naso rotto. LABRIN 6 – Buona prova anche del cileno, che complici le squalifiche e gli infortuni è di fatto diventato titolare fisso. In occasione del gol di Bonucci cerca di coprire la marcatura saltata sul centrale juventino, ma non ci arriva per poco. PISANO 6 – Il suo utilizzo è stato in forse fino allultimo. Gioca una partita onesta e attenta su Estigarribia. Non spinge mai, a causa delle precarie condizioni fisiche. MIGLIACCIO 6,5 – Anche lui arruolato per lemergenza, non si tira indietro e lotta gagliardamente. Cerca anche di rendersi utile con le sue classiche spizzate. BARRETO 6,5 – Nel primo tempo è un gigante del centrocampo: ovunque vi sia la palla che scorre e una maglia bianconera cè lui, pronto a mordere le caviglie. Nella ripresa, complice il suo spostamento a sinistra, cala di intensità. DELLA ROCCA 6 – Comincia in marcatura su Pirlo, poi arretra per dare una mano alla difesa. Match discreto, qualche buona intuizione e tanta volontà. ACQUAH 6 – Interpreta linedito ruolo di esterno sinistro con molta diligenza. Caceres gli sfugge una sola volta. ILICIC 5,5 – Dovrebbe fare da ufficiale di collegamento tra i nove compagni arroccati nella loro metà campo e Miccoli. Gioca a corrente alternata, con qualche spunto e molti errori di misura. MICCOLI 6 – Sufficienza di stima e di affetto. Il capitano è abbandonato in mezzo ai colossi della difesa juventina, e le uniche palle che gli arrivano sono lanci lunghi. Sbuffa, corre, insegue il pallone, ma è una di quelle giornate in cui la vedi poco, e non per colpa tua. BUDAN 5,5 – Entra subito dopo lo svantaggio, e fa fatica ad entrare in partita. BACINOVIC 6 – Ritrova il campo dopo mesi. E sembra anche in buone condizioni. VAZQUEZ Sv – Pochi minuti a gara virtualmente finita. MUTTI 6 – Le famose nozze con i fichi secchi. Gli manca più di mezza squadra, e lavversario è di quelli tosti. Imposta una gara di trincea, e per un po gli va anche bene. Sbaglia forse a non schierare da subito Budan, che sarebbe stato più funzionale al tipo di (non) gioco pensato per contrastare i bianconeri. Ma la sua squadra esce fuori da questo incontro comunque con dignità e a testa alta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy