LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT PALERMO-CATANIA 3-1

LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT PALERMO-CATANIA 3-1

BENUSSI 7 – Ritorna dopo un anno a guardia dei pali rosanero e lo fa disimpegnandosi egregiamente: tre ottime parate, con menzione speciale per quella su Lodi sul finire del primo tempo. Nulla.

Commenta per primo!

BENUSSI 7 – Ritorna dopo un anno a guardia dei pali rosanero e lo fa disimpegnandosi egregiamente: tre ottime parate, con menzione speciale per quella su Lodi sul finire del primo tempo. Nulla può sullo splendido calcio di punizione del centrocampista etneo che sigla la rete della bandiera. MUNOZ 6,5 – Soffre un tantino le iniziative di Barrientos in avvio, ma la sua è una gara in crescendo: nella ripresa non sbaglia quasi più nulla e si esibisce in un paio di recuperi notevoli e provvidenziali. DONATI 6,5 – Parte incerto, forse memore della pessima prestazione di Bologna. Anche lui cresce con il passare dei minuti. Meno pulito del solito, bada al sodo e fa bene. VON BERGEN 7 – Ovunque si apra una minima falla in difesa sbuca lui che rattoppa subito. Gioca una grandissima partita, sembra in condizioni fisiche straripanti ma purtroppo si infortuna nel finale. MORGANELLA 6,5 – Gioca alto, altissimo, per tenere sulle spine Marchese. Corre come un matto, pressa, si inserisce e sfiora il gol in due occasioni. RIOS 7 – Il Rios che non ti aspetti, quello fin qui mai visto nella sua esperienza rosanero. Cuce il gioco, pressa i portatori di palla etnei nella loro metà campo portando così i suoi a salire, suggerisce ottimi spunti agli attaccanti. Bene così. KURTIC 6,5 – Fa da guastatore, non dà punti di riferimento precisi, fa un ottimo lavoro in interdizione e non disdegna interessanti inserimenti offensivi. GARCIA 6,5 – Non sempre è preciso e pulito negli interventi, ma si danna lanima e soprattutto è concreto. Soffre un tantino Barrientos quando si sposta dalle sue parti, ma riesce comunque a cavarsela. BRIENZA 7,5 – Non solo qualità, come nella giocata che fortunosamente Andujar devia sulla traversa, ma tanta, tantissima quantità al servizio della squadra. Spesso gioca più basso di Morganella, coprendone le sortite in avanti. Il resto è repertorio noto: serpentine ubriacanti, passaggi di prima in velocità, moto perpetuo. ILICIC 7,5 – Che sia in serata lo si capisce dal tipo di giocate che prova da subito, ad altissimo coefficiente di difficoltà. Le prime non gli riescono, ma nel secondo tempo diventa mattatore, non solo con due splendidi gol, ma con assist e passaggi illuminanti. E sorprendente nel finale vederlo schierato nella linea a cinque di difesa a protezione del risultato. MICCOLI 7,5 – Il derby al Barbera è roba sua, e lo sottolinea subito, al minuto dieci, quando si inventa una conclusione imparabile che toglie ogni timidezza ai suoi: è il suo gol numero 100 in serie A, roba che solo i campioni. Molto movimento, grandissima qualità. DYBALA 6,5 – Neanche fa in tempo a mettere piede in campo che sfiora subito la rete. I suoi movimenti in velocità fanno ammattire i rossazzurri ormai sbilanciati disperatamente in avanti. PISANO 6 – Rileva linfortunato Von Bergen e si piazza a sinistra, entrando da subito in clima derby. VIOLA Sv. – Pochi minuti, giusto il tempo di ammirare un felpatissimo assist mancino che manda in porta Dybala. GASPERINI 7 – Prepara magistralmente la gara. Lascia giochicchiare il Catania per poi stordirlo con rapide accelerazioni in verticale. Grande intuizione quella di rilanciare Rios, che sembrava caduto nel dimenticatoio. Costringe gli attaccanti esterni a fare un lavoraccio in ripiegamento, e loro obbediscono e giocano un grande match. Bene anche la gestione dei cambi. A cura di Fabio Corrao

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy