LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT MILAN-PALERMO 3-0

LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT MILAN-PALERMO 3-0

TZORVAS 6,5 – Para il parabile. Su quei tre gol non gli si può imputare alcuna colpa. PISANO 6 – Nel 4-4-2 è fondamentale che gli esterni si aiutino tra di loro. Lui fa quel.

Commenta per primo!

TZORVAS 6,5 – Para il parabile. Su quei tre gol non gli si può imputare alcuna colpa. PISANO 6 – Nel 4-4-2 è fondamentale che gli esterni si aiutino tra di loro. Lui fa quel che può, ma non viene mai coadiuvato da Ilicic. SILVESTRE 4,5 – Dopo una serie di prove maiuscole, il centrale argentino perde la bussola. I rossoneri bucano più volte dalle sue parti, e in due occasioni trovano il gol. MIGLIACCIO 6 – A dispetto di una serata storta per la squadra, tiene bene la posizione e raramente lascia transitare gli avversari dalle sue parti. MANTOVANI 5,5 – Non è Balzaretti, e lo si sapeva. A lungo però regge bene, fin quando il Milan non si inventa il facile giochino dei cambi di campo. Una volta intuito, lui dovrebbe evitarlo, e non lo fa. ILICIC 4 – Si è perfino stanchi di utilizzare il termine “irritante” nei suoi confronti. Ma è inevitabile. Pessimo in fase difensiva, inesistente in avanti. Ma che fine ha fatto? BARRETO 5 – Nella prima fase della gara funge quasi da quinto difensore, va a caccia di ogni portatore di palla avversario. Alla lunga gli gira la testa, e si perde tutti, compreso Ibrahimovic in occasione del terzo gol del Milan. DELLA ROCCA 4,5 – E’ vero che la sua bravura è quella di imbastire un lavoro intelligente e oscuro in mezzo al campo. Ma questa volta sull’intelligenza ha prevalso il buio assoluto. Tocca pochissimi palloni, è avulso dal gioco e dalla partita in generale. BERTOLO 5,5 – Ci mette tanto impegno, è uno dei pochi che la partita vuole giocarsela. A tanta buona volontà non si accompagnano però precisione e incisività. MICCOLI 4 – Anche il capitano, al rientro da un infortunio fastidioso, è in versione ectoplasma. Lui che al Milan aveva fatto male tante volte. Ci si chiede se era il caso di utilizzarlo fin dall’inizio. HERNANDEZ 5 – Qualcosa cerca di fare, inaridito dal deserto in cui i compagni lo abbandonano. ALVAREZ 4,5 – Non regala uno spunto, non fa valere la sua velocità, ed è quanto meno bislacco su Abate nel gol del 2-0. PINILLA Sv. ACQUAH Sv. MANGIA 4 – All’Olimpico era andata bene, ma alla prima a San Siro prepara malissimo la partita. Non tanto negli uomini quanto nella mentalità. Non si possono affrontare i campioni d’Italia nello spazio che va dalla propria linea di porta ai venticinque metri successivi, è un suicidio. La sua squadra non tira mai in porta, raramente supera la metà campo, non mette mai assieme tre passaggi di file. Ilicic gioca una gara pessima ma arriva in fondo, quando in panca c’era un certo Zahavi che avrebbe potuto tornare utile. Non sul 3-0. A cura di Fabio Corrao

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy