LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT CHIEVO-PALERMO 1-1

LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT CHIEVO-PALERMO 1-1

SORRENTINO 6 – Lunico vero tiro clivense verso la sua porta è il rigore di Thereau, che batte con freddezza e lo spiazza. Per il resto ordinaria amministrazione gestita da par suo davanti.

Commenta per primo!

SORRENTINO 6 – Lunico vero tiro clivense verso la sua porta è il rigore di Thereau, che batte con freddezza e lo spiazza. Per il resto ordinaria amministrazione gestita da par suo davanti a quello che era il suo pubblico. MORGANELLA Sv. – Pochi minuti in campo e linfortunio che lo costringe a lasciare la contesa. MUNOZ 6,5 – Gara positiva del giovane centrale argentino, che gioca con attenzione e una inedita autorevolezza. Prova anche ad uscire palla al piede. ARONICA 6,5 – Piazzato centrale in una difesa a quattro, ruolo che non ricopriva da tempo, se la cava bene, mettendo a frutto la sua grande esperienza. GARCIA 5 – Dossena non ce la fa e così spazio allargentino, che già come a Milano non gioca malaccio ma condanna i suoi al pareggio (a San Siro un suo autogol procurò la sconfitta) con una enorme ingenuità, il fallo di mano che porterà Tagliavento ad assegnare un sacrosanto rigore ai veronesi. BARRETO 5,5 – Tanta corsa e tanto impegno, qualche inserimento centrale e tanta imprecisione negli appoggi. RIOS 5,5 – Piazzato da schermo davanti alla difesa si limita a svolgere il compitino con passaggi orizzontali. Bada più a difendere che a costruire; quando Corini piazza Thereau tra le linee il francese lo mette spesso in difficoltà. KURTIC 5,5 – Nel ruolo che più gli si confà gioca una gara di sostanza ma priva di acuti. Lo sloveno ha talento, ma questanno lo deve ancora dimostrare. FORMICA 6,5 – Sigla un gol bellissimo che illude i rosanero. Gioca largo a destra e mette spesso in crisi i difensori gialloblù. FABBRINI 6 – Un piccolo passo indietro per il fantasista, che come al solito gioca una gran mole di palloni ma spesso si intestardisce a lottare solo contro tutti. BOSELLI 6 – Fa il lavoro sporco lì davanti, protegge palla, guadagna punizioni. Ma la porta non la vede praticamente mai. NELSON 5,5 – Anche il laterale capoverdiano non è in giornata di gran vena. Spinge molto ma è spesso impreciso, e nellazione del rigore lascia crossare con troppa facilità Jokic. VON BERGEN 6 – Escluso un po a sorpresa, entra quando Malesani decide di tornare alla difesa a tre. Prestazione sufficiente. MICCOLI Sv. – Entra nel finale, non ha tempo né spazi per incidere. MALESANI 6 – Abbandona finalmente il totem della difesa a tre, che al Palermo ha spesso portato sciagure, e schiera la squadra con un 4-3-2-1 che convince: la sua squadra gioca corta, chiude bene gli spazi e riparte pericolosamente. Nella ripresa torna al 3-5-1-1, e i suoi non riescono più a incidere in attacco. A cura di Fabio Corrao

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy