LE INTERVISTE ESCLUSIVE DI MEDIAGOL.IT Il ds Sartori analizza Chievo-Palermo

LE INTERVISTE ESCLUSIVE DI MEDIAGOL.IT Il ds Sartori analizza Chievo-Palermo

Clicca qui per ascoltare lintervista Ds Chievo a Mediagol: “Di Carlo? Cambio mentale” Intervenuto ai microfoni di “Mediagol.it” il direttore sportivo del Chievo Verona Giovanni Sartori ha parlato di.

Commenta per primo!

Clicca qui per ascoltare lintervista Ds Chievo a Mediagol: “Di Carlo? Cambio mentale” Intervenuto ai microfoni di “Mediagol.it” il direttore sportivo del Chievo Verona Giovanni Sartori ha parlato di quelli che secondo lui sono stati i benefici del cambio in panchina. “Forse l’aspetto tattico, perchè con Iachini adottavamo il 4-3-3, con il quale forse eravamo più offensivi e meno coperti a livello difensivo, ma possiamo anche tralasciare questo aspetto – ha dichiarato Sartori a “Mediagol.it” – Probabilmente è subentrata una migliore condizione fisica. Oltre ciò, è migliorato anche l’aspetto mentale. Oggi la squadra è più viva mentalmente, ha più coraggio, e possiede più convinzione. Speriamo si continui su questa strada”. Ds Chievo: “Barzagli trattativa più difficile” Ai microfoni di “Mediagol.it”, il direttore sportivo del Chievo Giovanni Sartori ha poi raccontato quale è stata la trattativa più difficile tra il club clivense e il Palermo. “Ai tempi c’era Foschi, con Rino c’è sempre stata molta battaglia ma poi alla fine si è sempre arrivati all’obiettivo – ha spiegato – quella più difficile forse è quella relativa a Barzagli ma soltanto perché c’era di mezzo il Piacenza. Probabilmente se eravamo solo noi le parti interessate, avremmo trovato un accordo molto prima. Tra le due società -ha proseguito Sartori – ci sono stati tanti scambi in passato, sempre ottimi rapporti tra me e Foschi, tra Campedelli e Zamparini, rapporti che continuano anche con Sabatini e Sagramola. Direi che si tratta di due società amiche che però, quando si incontrano in campo, pensano soltanto a sfidarsi”. Ds Chievo: “Ecco perché Semioli non venne in rosa” Intervistato da “Mediagol.it”, il direttore sportivo del Chievo Giovanni Sartori ha poi raccontato alcuni retroscena relativi alla cessione di Franco Semioli, l’esterno che, prima di passare alla Fiorentina, fu molto vicino al Palermo. “Perché sfumò il passaggio in rosanero? Solo per la volontà del calciatore. Quando decise di andare a Firenze ha messo l’aut aut: o Firenze o nulla – ha rivelato il ds del club veneto – Non solo rifiutando Palermo ma anche dicendo no alla Roma. Aveva deciso così, noi avevamo tenuto duro ma venivamo da una retrocessione, avevamo necessità di vendere e alla fine abbiamo mollato”. Ds Chievo:”Volevamo Guana, Simplicio e Biava” Nel corso dell’intervista rilasciata ai microfoni di “Mediagol.it”, il direttore sportivo del Chievo Giovanni Sartori ha anche parlato di Mark Bresciano, l’australiano che in estate fu addirittura accostato al club gialloblù. “Noi del Palermo avremmo voluto prendere almeno sei o sette giocatori se fossero stati sul mercato, o meglio, non lo erano a condizioni economiche accessibili al Chievo perché avevamo le nostre difficoltà – ha spiegato Sartori – ad esempio ci sarebbe piaciuto prendere Guana, Simplicio, questultimo che ad un certo momento sembrava si potesse muovere, ed anche Biava. Diciamo che a Palermo, anche pescando ad occhi chiusi, raccogli bene”. Ds Chievo:”Io al Palermo?Zamparini mi stima, ma…” “Se sono mai stato vicino al Palermo? Tra me e il presidente Zamparini c’è sempre stato un ottimo rapporto fin dai tempi del Venezia, in quelle annate avevamo fatto parecchi scambi, da Cossato a Conteh e diciamo che c’era una stima reciproca”. Così il direttore sportivo del Chievo Giovanni Sartori, intervistato da “Mediagol.it”. “Stima che però – ha aggiunto -non è mai sfociata in un matrimonio forse perché io difficilmente mi muoverò da qui e magari lui, pur stimandomi, chiaramente pensava ad altre persone. O forse la stima non è mai stata tanta da poter sfociare in un matrimonio”. Ds Chievo:”Rosa da Uefa, anche se la Champions…” “Il Palermo può puntare alla Uefa, la classifica attuale lo sta dimostrando. I rosa sono a pochi punti dalla Uefa e non troppo lontano dalla Champions” . E’ questo il pensiero del direttore sportivo del Chievo Giovanni Sartori, intervistato da “Mediagol.it”. “Il giocatore più interessante? In una squadra costruita così bene di professionisti interessanti ce ne sono tanti, nel Palermo non si sbaglia – ha aggiunto il ds dei clivensi – se proprio sono obbligato a fare un nome, per mia deformazione professionale penso ad un giovane ed il migliore in questo momento è sicuramente Kjaer”. Ds Chievo a Mediagol:”Fontana? Con lui in Serie A” Nel corso dell’intervista rilasciata ai microfoni di “Mediagol.it”, il direttore sportivo del Chievo Giovanni Sartori è stato anche incalzato sulla vicenda Fontana, portiere arrivato a Palermo proprio da Verona. “Non mi posso esprimere sulla situazione attuale di Jimmy, so che non va in panchina ma non conosco bene tutta la storia e quindi non sono in grado di parlarne – ha dichiarato Sartori – Quello che posso dire è che sicuramente da noi ha fatto benissimo. Purtroppo siamo retrocessi proprio perché non avevamo lui in porta, ciò non sarebbe accaduto se Fontana avesse continuato a difendere i nostri pali”. Clicca qui per ascoltare lintervista

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy