Lanzafame: “Porto Miccoli nel cuore, ma tiferò CT”

Lanzafame: “Porto Miccoli nel cuore, ma tiferò CT”

“Prevedo un derby molto tattico, nel quale la paura di perdere potrebbe essere decisiva. A Catania arriva un Palermo in corsa per la salvezza, ma che potrebbe pagare la pressione legata alla.

Commenta per primo!

“Prevedo un derby molto tattico, nel quale la paura di perdere potrebbe essere decisiva. A Catania arriva un Palermo in corsa per la salvezza, ma che potrebbe pagare la pressione legata alla necessità di fare risultato a tutti i costi. La stagione disputata dalla squadra di Maran non mi ha sorpreso, perché conosco il valore di quel gruppo e da giocatore ancora di proprietà del club di Pulvirenti: tifo per una loro vittoria nel derby”. Il doppio ex di Palermo e Catania, Davide Lanzafame, intervistato da “Calciomercato.it”, ha detto la sua sul derby di Sicilia e sulla stagione delle due squadre isolane. “Mancherà Miccoli? Custodisco nel profondo del cuore il mio ricordo di Fabrizio, un ragazzo fantastico dal quale ho imparato veramente tanto. Oltre a essere un grandissimo atleta è una persona eccezionale, motivo per il quale senza dubbio la sua assenza può pesare per il Palermo. Se dovessi fare una classifica dei giocatori più forti con i quali ho avuto modo di giocare – ha proseguito Lanzafame, che attualmente milita negli ungheresi dellHonveld -, Miccoli avrebbe di diritto un posto sul podio. Il Catania? Gli argentini del reparto offensivo etneo compongono un trio formidabile. Ho sempre consigliato a Bergessio di faticare di meno in ripiegamento per esser ancor più letale sotto porta, ma lui è una punta generosa che non riesce a non spendersi al massimo per la squadra. Se il Catania si trova oggi a pochi punti da un piazzamento in Europa, gran parte del merito è proprio suo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy