Il Riformista: Zamparini Mangiafuoco del calcio

Il Riformista: Zamparini Mangiafuoco del calcio

Vi proponiamo un estratto dell’articolo del Riformista dedicato al momento di Maurizio Zamparini alla guida del Palermo firmato da Pippo Russo. “Anche perché, va detto, il Mangiafuoco del.

Commenta per primo!

Vi proponiamo un estratto dell’articolo del Riformista dedicato al momento di Maurizio Zamparini alla guida del Palermo firmato da Pippo Russo. “Anche perché, va detto, il Mangiafuoco del calcio italiano ha il pregio di rimangiarsi una presa di posizione se scopre d’aver torto e poi di riassumere quella posizione se s’accorge che il rimangiarsela era stato un torto ancora maggiore. Guardate alla lista di allenatori licenziati (praticamente un’epidemia), fra i quali alcuni ri-assunti e ri-licenziati a ripetizione. Con Francesco Guidolin fu una saga meglio di Lost, per esempio. E chissà che con Delio Rossi… Che fra tutti i torti possibili ebbe la sventura di compiere quello più grande che il Mangiafuoco potesse concepire: fargli ombra. Il pubblico applaudì l’allenatore persino dopo uno 0-7 in casa contro l’Udinese, ottimo pretesto per un esonero che ormai era in rampa di lancio da settimane. E sai che boccone amaro fu per Zamparini il dover riassumere l’allenatore riminese dopo l’infelice parentesi di Serse Cosmi. Il presidente diceva che il Palermo di Rossi prendenva troppi gol. In compenso adesso quello di Pioli ne becca 3 a partita. Non in media: fissi. E qual è stato il ome tornato in auge per la panchina rosanero in queste ore? Delio Rossi, ça va sans dire. Baracca e burattini sarebbero salvi, e Mangiafuoco si ritroverebbe un “valore sicuro” per le sue incazzature omeriche. Così magari potrà anche tornare a dedicarsi a un suo pallino: favorire la crescita del Tea Party italiano. O di un Meusa Party sicilianista, che con l’aria che tira forse è meglio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy