Il bilancio di Nocerino: “Con Rossi siamo diventati vincenti”

Il bilancio di Nocerino: “Con Rossi siamo diventati vincenti”

Antonio Nocerino ha attribuito a Delio Rossi il merito per il deciso cambio di rotta del Palermo nel corso di questa stagione. “Valore aggiunto rosanero? Nessun dubbio, il nostro allenatore. Col suo.

Commenta per primo!

Antonio Nocerino ha attribuito a Delio Rossi il merito per il deciso cambio di rotta del Palermo nel corso di questa stagione. “Valore aggiunto rosanero? Nessun dubbio, il nostro allenatore. Col suo arrivo abbiamo svoltato. Ci ha fatto giocare bene e trasmesso una mentalità totalmente diversa rispetto a chi lo ha preceduto. Il nostro modo di pensare è diventato positivo, vincente. Il mister è un grande e non sono io a dirlo, ma i risultati. Abbiamo disputato una grande stagione”. Il ricordo più bello del centrocampista di origini napoletane, intervistato dal ‘Giornale di Sicilia’, riguardo alla stagione appena terminata, rimane quello di aver battuto Juventus e Milan. “Penso alle vittorie con le grandi squadre, ma lintera annata è da incorniciare. Vedere felice questa gente ci ha reso orgogliosi. Sono molto affezionato ai tifosi del Palermo. Questa maglia, oltre che la città mi sono entrati dentro. Voglio rimanere qui a lungo”. L’ex centrocampista del Piacenza, secondo un sondaggio stilato dalla redazione di Mediagol.it, è risultato essere uno dei giocatori più amati dal pubblico rosanero. Insieme a lui, pedine importanti dello scacchiere di Delio Rossi come Giulio Migliaccio e Fabrizio Miccoli. Le sue prestazioni con la maglia del Palermo lo hanno fatto salire di tanti punti nella speciale classifica di gradimento dell’attuale commissario tecnico della Nazionale Marcello Lippi, anche se non è stato convocato per la spedizione mondiale in Sudafrica del prossimo mese. Nocerino, nel proseguo della sua intervista, è ben felice di avere lopportunità di lottare su tre fronti nella prossima stagione. “Il prossimo anno disputeremo tre competizioni. Tra campionato, Coppa Italia ed Europa League il nostro obiettivo è quello di migliorarci, vogliamo continuare a scalare la classifica. Noi non dobbiamo snobbare nulla: quarto posto o alzare una coppa sarebbe fantastico per tutti. Io, ad esempio, non ho mai giocato lEuropa League, un torneo che molti magari non considerano come la Champions, ma mi affascina molto”. di Alberto Giambruno

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy