IL 2011 INIZIA COL BOTTO: E UN PALERMO CHE PENSA IN GRANDE

IL 2011 INIZIA COL BOTTO: E UN PALERMO CHE PENSA IN GRANDE

di Fabio Corrao Il 2011 del Palermo è iniziato col botto con la spumeggiante vittoria per 3-0 contro la Sampdoria, proprio lavversario che nella scorsa stagione aveva privato ai rosanero il.

Commenta per primo!

di Fabio Corrao Il 2011 del Palermo è iniziato col botto con la spumeggiante vittoria per 3-0 contro la Sampdoria, proprio lavversario che nella scorsa stagione aveva privato ai rosanero il raggiungimento dello storico traguardo della Champions League ed era costato un lungo infortunio a Fabrizio Miccoli. Proprio il capitano, quindi, voleva a tutti costi mettere la sua firma in una partita che sentiva molto, e ci è riuscito sul finire di un primo tempo che i suoi avevano dominato sul piano del palleggio, ma in cui raramente erano riusciti ad impensierire Curci. Dopo un inizio un po imballato, infatti, con errori sia in disimpegno che in rifinitura, il Palermo ha preso in mano la gara e ha cinto dassedio la metà campo della squadra di Di Carlo, combattiva nellintento di chiudere gli spazi con raddoppi e pressing in attesa del contropiede giusto, che però non è mai arrivato grazie allattenzione e alla giornata di grazia soprattutto di Migliaccio e Goian. Dopo il gol di Miccoli è poi arrivato, allalba del secondo tempo, il colpo del knock out, che ha consentito agli uomini di Delio Rossi di gestire con calma la gara e di arrotondare nel finale con lattesissimo, sospirato ritorno al gol di Massimo Maccarone. Le note liete della giornata di festa sono davvero tante, ma quella che abbiamo registrato con più piacere è che la squadra non ha risentito minimamente delle sterili polemiche che hanno animato le vacanze natalizie: ha ripreso a tessere la sua tela e a giocare il suo calcio, dimostrando una volta di più che questo è un gruppo di calciatori di grande spessore tecnico che sta crescendo anche in serenità e consapevolezza dei propri mezzi, e ne è testimonianza il furore agonistico con cui i rosanero hanno continuato a lottare, protestare ed attaccare anche sul 3-0. Se si vuol trarre un significato da questo elemento, viene in mente che tutti hanno ben chiaro il progetto tecnico e che soprattutto ne sono convinti fino in fondo. Quando si ha tanta qualità, e questo Palermo ne possiede in dosi massicce, lunità di intenti non può che essere il quid, la spinta in più per ottenere davvero dei grandi risultati.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy