Ibrahimovic: “Mi manca lItalia, la Juventus…”

Ibrahimovic: “Mi manca lItalia, la Juventus…”

Zlatan Ibrahimovic non è sicuro di voler rimanere in Francia. Dopo l’anno trascorso a Parigi, il centravanti svedese non si sente pronto a giurare amore eterno alla squadra della Capitale.

Commenta per primo!

Zlatan Ibrahimovic non è sicuro di voler rimanere in Francia. Dopo l’anno trascorso a Parigi, il centravanti svedese non si sente pronto a giurare amore eterno alla squadra della Capitale transalpina. “Resto al Psg? Vedremo, possono succedere un sacco di cose. La scorsa estate non avevo programmato di venire a Parigi, infatti stavo per andare in ritiro negli Stati Uniti con il Milan. Tutte le volte che ho detto che sarei rimasto alla fine ho cambiato club. Stavolta non dico nulla, staremo a vedere. Ho ancora due anni di contratto, ma tutto può succedere: ho cambiato squadra diverse volte; quando ho programmato di restare in un club a lungo, non è accaduto”. Ibra torna alla Juve o comunque in Italia? Il giocatore ha assicurato di non disdegnare un eventuale ritorno al Bel Paese. “Certo, lItalia è la mia seconda casa. Mi manca. I club con cui ho giocato, Juventus, Inter e Milan, sono i più grandi del mondo, ho vinto con loro e so cosa vuol dire essere un calciatore in Italia. Cè una grande differenza, lItalia è il paese più fanatico per il calcio. Gli italiani sono abituati alle grandi stelle del calcio e quando arrivano li trattano in un certo modo. Se giochi in un grande club e vai a mangiare fuori il proprietario ti dice: il mio ristorante è il tuo. In Spagna non è così. Ci sono diverse culture e quella italiana mi piace un sacco”, ha concluso Ibrahimovic.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy