Iachini: “Salvezza? Niente tabelle, dare massimo”

Iachini: “Salvezza? Niente tabelle, dare massimo”

“Guai a fare tabelle. Adesso pensiamo al Parma, poi ci concentreremo sul Pescara. Guardare oltre, farebbe solo venire il mal di testa, facciamo un metro, al chilometro ci arriveremo”. Parola di.

Commenta per primo!

“Guai a fare tabelle. Adesso pensiamo al Parma, poi ci concentreremo sul Pescara. Guardare oltre, farebbe solo venire il mal di testa, facciamo un metro, al chilometro ci arriveremo”. Parola di Giuseppe Iachini, tecnico di quel Siena che con Genoa e Palermo si sta giocando la salvezza. “Gli assenti? Non ragiono mai sui singoli, ma solo sul gruppo. Tutti i ragazzi devono essere pronti quando vengono chiamati in causa. Ognuno deve dare sempre il centoventi per cento e solo così possiamo farcela. Non vedo un Parma appagato. Altrimenti non sarebbero partiti un giorno prima per il ritiro. Dovremo dare il massimo per ottenere un risultato positivo. Se la giocata di un singolo ci risolve la partita, meglio; se ognuno dà il 120 per cento, è il rendimento della squadra ad alzarsi. Ma non esiste singolo senza senza squadra”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy