GdS: “Lex partner di Di Natale sbarca in rosa”

GdS: “Lex partner di Di Natale sbarca in rosa”

Sul Giornale di Sicilia di oggi in un articolo viene ripercorsa la carriera di Massimo Maccarone, dagli inizi allEmpoli fino al secondo addio alla Toscana di questi giorni. Per un italiano riuscire.

Commenta per primo!

Sul Giornale di Sicilia di oggi in un articolo viene ripercorsa la carriera di Massimo Maccarone, dagli inizi allEmpoli fino al secondo addio alla Toscana di questi giorni. Per un italiano riuscire ad entrare nel cuore dei tifosi del “Boro”, dopo penna bianca Fabrizio Ravanelli, non è certo impresa facile. Nellestate 2002, però, al Riverside Stadium viene presentato Massimo Maccarone, nella carta didentità i sogni di un ragazzo di Galliate – comune di 15 mila abitanti ad un fazzoletto da Novara – nei piedi un bagaglio di gol. Steve MacClaren, allepoca allenatore del Middlesbrough, lo presento cosi. Abbiamo acquistato il calciatore italiano che più assomiglia a Del Piero. Maccarone gioca meravigliosamente bene: ha un gran potenziale e qui potrà farci crescere. Non male come inizio per un ventiduenne, alla prima stagione in Premier League, segna 9 gol conquistando subito la fiducia e la stima dei tifosi che lo chiamano simpaticamente Big Mac. Soprannome nato da quel cognome che richiama lhamburger più famoso del Mc Donalds. La stagione dopo viene penalizzato da un grave infortunio ad un ginocchio e dalle scelte tecniche di McClaren che, quando lo impiega, lo schiera sulla fascia. Troppo lontano dalla porta. Nonostante i poco più di mille minuti in campionato, Maccarone segna 6 gol. Lanno dopo il ritorno in Italia. Troppe le incomprensioni con il tecnico on Big Mac che vuole riabbracciare il mentore Baldini al Parma dove non hanno, però, i soldi per pagargli lingaggio. Nella trattativa si introduce la Lazio che manda un fax agli inglesi. Quando è stato messo al corrente degli sviluppi, Maccarone non era a casa e si precipita in sede per dire. Io alla Lazio non vado, voglio solo il Parma di mister Baldini. Rinuncio io ai soldi. In Emilia lattaccante prenderà un milione dagli Inglesi e 30 mila euro lordi dal Parma. Voglia di riabbracciare lItalia e un allenatore che laveva reso grande in Toscana. Nastro indietro di un paio di stagioni e occhio di bue in Toscana. Li lui giocava in coppia con Di Natale. Campionato 2000/01: 16 reti per Maccarone, 10 per Di Natale. Lanno dopo lo scambio: 16 gol per Di Natale, 10 Maccarone con lEmpoli che vola in serie A. Big Mac diventa il bomber dellUnder 21 di Claudio Gentile. Under e non solo perché Trapattoni, uno sensibile ai giovani di talento, lo chiama nella Nazionale maggiore. Succede tutto in Inghilterra (segno del destino?) ed in poco più di 24 ore: il 26 marzo del 2002 segna nellUnder e negli stessi minuti Bobo Vieri si fa male con la Nazionale maggiore. Nonostante gioca in B il Trap lo convoca mentre gli altri azzurrini ritornano a casa. Il ct lo fa anche esordire nello stadio del Leeds: entra al 75 e si procura il rigore poi trasformato da Montella. Unesperienza da brividi commenta poi Maccarone. Dopo qualche mese il biglietto per Middlesbrough. E dire che da piccolo linglese non lo studiava volentieri, racconta mamma Viviana che per tenerlo incollato ai libri doveva promettergli un pallone nuovo o magari cucinare il piatto preferito: risotto ai funghi. Ma gli piace anche il pesce assicurano gli amici. A Palermo ne potrà mangiare tanto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy