Gazzetta: Pioli ribalta un mese di lavoro

Gazzetta: Pioli ribalta un mese di lavoro

“Miccoli lascia aperto un piccolo spiraglio per l’Europa. Ma visto come si era messa, il 2 a 2 della Favorita ha già il sapore dell’impresa. Per completarla però.

Commenta per primo!

“Miccoli lascia aperto un piccolo spiraglio per l’Europa. Ma visto come si era messa, il 2 a 2 della Favorita ha già il sapore dell’impresa. Per completarla però bisognerà sbancare fra una settimana la Thun Arena. Che la squadra di Pioli dovesse faticare per scavalcare il primo ostacolo della stagione era prevedibile. E ieri sera la previsione è stata addirittura superata nei fatti dalla stanchezza di una squadra scomparsa troppo presto dal campo. Problema amplificato dalla fatica di una preparazione affrettata e ancora incompleta a causa della stagione oltremodo anticipata. Assetto Pioli alla vigilia confessava un unico dubbio in avanti, alla fine ha optato per il doppio trequartista (Zahavi-Ilicic) con un unica punta, Pinilla. Ma non era questo in effetti il solo rovello del tecnico palermitano, visto che dopo l’ingresso di Miccoli al posto del cileno, Pioli ha cambiato radicalmente modulo, tornando alla difesa a 4, cioè il sistema di Rossi, ribaltando in pratica un mese di lavoro. Fuori Munoz e dentro Bacinovic col conseguente arretramento di Cassani e Balzaretti e centrocampo a 3.Ma anche il ritorno all’antico non è servito ad assestare il Palermo che ha continuato a vagare per il campo con poche idee e rara incisività”. Così la Gazzetta dello Sport racconta la sfida tra Palermo e Thun valida per il terzo turno preliminare di Europa League.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy