GAVAZZI a Mediagol “SOGNO PALERMO”“La maglia rosanero sarebbe un onore”

GAVAZZI a Mediagol “SOGNO PALERMO”“La maglia rosanero sarebbe un onore”

Stando alle ultime indiscrezioni di calciomercato il Palermo sarebbe ad un passo da Davide Gavazzi, talentuoso centrocampista del Vicenza. Per saperne di più la redazione di.

Commenta per primo!

Stando alle ultime indiscrezioni di calciomercato il Palermo sarebbe ad un passo da Davide Gavazzi, talentuoso centrocampista del Vicenza. Per saperne di più la redazione di “Mediagol.it” ha rintracciato in esclusiva il procuratore del ragazzo, il ds del Vicenza, e proprio il numero 79 biancorosso. L’agente del giocatore: “Il Palermo sarebbe il club ideale per lui” “La verità è che ad oggi non esiste ancora nessuna trattativa tra Palermo e Vicenza, né tantomeno tra la società rosanero e il sottoscritto – ha dichiarato Parretti a “Mediagol.it” – al contrario delle notizie che sono circolate, posso tranquillamente dirvi che non è affatto un operazione in dirittura darrivo. Tuttaltro…”. L’agente di Davide Gavazzi ha colto l’occasione per elogiare i protagonisti della società rosanero. “Avendo già avuto in passato grandi esperienze con il Palermo e nella fattispecie con il presidente Zamparini sia in entrata che in uscita per altri miei assistiti, sarei orgoglioso di poter dare un calciatore come Gavazzi al Palermo, perché Sabatini e Rossi potrebbero essere le persone indicate per far crescere questo calciatore. Ma questo è e resta solo un mio parere di fronte ad un potenziale notevole interesse del club rosanero”. Resta da capire che tipo di giocatore è Gavazzi, e chi meglio del suo procuratore può tracciare un breve profilo tecnico del suo assistito? “Può coprire tranquillamente tre ruoli di centrocampo, giocare sia da esterno sinistro che da destro, ma anche da vertice alto di un rombo e quindi da trequartista. Dotato di una grande dinamicità fisica e di ottima tecnica calcistica. In che ruolo ha giocato quest’anno in B? Praticamente li ha fatti tutti. È partito da esterno per poi proseguire la stagione anche da trequartista ed è andata bene”. Il direttore Sportivo del Vicenza: “Gavazzi interessa a tanti” La parola adesso passa al direttore sportivo del Vicenza Paolo Cristallini. “C’è l’interesse di tante squadre, c’è stato un pour parler con diversi club ma con il Palermo non c’è nulla. Non capisco come sia venuta fuori questa cosa. Comunque si tratta di un giocatore molto importante”. Anche Cristallini tiene a presentare le caratteristiche del giovane calciatore biancorosso. “E’ dotato di una buonissima accelerazione e di una buona struttura fisica, sa attaccare bene negli spazi, lavora molto con il corpo e poi è un giocatore che ascolta i consigli ed è predisposto per lavorare con umiltà. Il suo ruolo? Con noi ha giocato un po’ dappertutto, sia da esterno che come trequartista ma è un ragazzo che può anche fare la seconda punta. Noi l’abbiamo usato come esterno perché ci serviva la sua disponibilità in quel ruolo – ha proseguito Cristallini – ma tutti i ruoli che coinvolgono la fase offensiva può ricoprirli tranquillamente. Si tratta di un giocatore completo che può fare una crescita esponenziale”. La parola al ragazzo: “Giocare nel Palermo per me è un sogno ed un onore” “Che effetto mi fa essere accostato al Palermo? Sicuramente bellissimo anche perché sarebbe un sogno poter giocare con i rosanero e sono onorato ad essere accostato ad una squadra del genere. Quella rosanero è una grandissima squadra – ha aggiunto – poi soprattutto lì in avanti, gli attaccanti sono tutti fortissimi e mi sono piaciuti molto”. Una personale lista delle preferenze Gavazzi l’ha eccome. “Inutile dire che giocatori straordinari come Miccoli, Cavani e Pastore sono quelli che mi hanno entusiasmato di più perché poi sono quelli che segnano e grazie ai gol riescono a mettersi più in evidenza, quindi se devo fare qualche nome, dico loro sicuramente”. Una battuta anche sul suo compagno di squadra, il palermitano Gianvito Misuraca. “Se mi ha parlato dei rosanero e comunque della città? Certo, lui mi ha sempre parlato benissimo della società – ha aggiunto il giovane centrocampista dei biancorossi – poi lui è orgogliosissimo di essere palermitano, mi ha anche parlato di Miccoli e poi ci siamo soffermati un po’ sulla città”. In tanti si sono soffermati sulle sue caratteristiche tecniche, ma il giovane classe ’86 tiene a precisare il suo ruolo. “ “Sono un giocatore di corsa e dinamismo, credo che poi la grinta la faccio come mia caratteristica predominante. Posso giocare sia esterno che anche da seconda punta, ma forse mi sento più centrocampista, magari più offensivo. Dove mi trovo meglio a giocare? Sinceramente non mi cambia molto perché mi è capitato di trovarmi bene in entrambi i ruoli, sia a destra che a sinistra, così come da trequartista. Non ho preferenze, mi so adeguare abbastanza bene e forse una delle mie migliori qualità è questa”. Infine, spazio ai ringraziamenti. “Sono attualmente legato al Vicenza e devo tutto a questa società che ha creduto in me e mi ha rilanciato. Adesso non so cosa succederà, lo vedranno i dirigenti ma mi preme dire che devo tantissimo anzi forse proprio tutto a loro”. di Alberto Giambruno

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy