GATTUSO: “Non voglio 11 Gattuso, ma…”

GATTUSO: “Non voglio 11 Gattuso, ma…”

“Quando giocavo io, quando avevo a che fare coi miei colleghi ci curavamo un po’ di più Io mi fissavo col peso, mi pesavo tutti i giorni, pensavo che avere amor proprio per il proprio.

Commenta per primo!

“Quando giocavo io, quando avevo a che fare coi miei colleghi ci curavamo un po’ di più Io mi fissavo col peso, mi pesavo tutti i giorni, pensavo che avere amor proprio per il proprio lavoro e per il fisico fosse la cosa più importante. Quando vedo ragazzi giovani arrivare con 2-3 kili in più, gli sembra che tutto è dovuto e che non ha importanza allora mi arrabbio. La cosa positiva però è che i ragazzi mi seguono, hanno entusiasmo, bisogna mandarli a fare la doccia perché stanno sempre sul pezzo. Non voglio 11 Gattuso, ma voglio gente che quando si lavora si lavora. Poi se mettono la musica a palla o scherzano dopo è normale. Bisogna anche lasciarli liberi con la testa tante volte. Sono soddisfatto di questo”. Così Gennaro Gattuso nel corso della sua prima conferenza stampa dal ritiro austriaco di Sankt Lambrecht.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy