GATTUSO: “Ecco il capitano. Dybala-Lafferty…”

GATTUSO: “Ecco il capitano. Dybala-Lafferty…”

Gennaro Gattuso durante la sua prima conferenza stampa austrica ha parlato dei giocatori che ha a disposizione e di come intende rilanciare chi la scorsa stagione non ha reso al meglio. “Barreto.

Commenta per primo!

Gennaro Gattuso durante la sua prima conferenza stampa austrica ha parlato dei giocatori che ha a disposizione e di come intende rilanciare chi la scorsa stagione non ha reso al meglio. “Barreto e Munoz sono i candidati alla fascia di capitano. Dybala? E un giocatore che è due pagina avanti nel manuale del calcio, ma bisogna fargli scattare qualcosa nella testa. Lui fa cose che io da giocatore non potevo nemmeno pensare, lui è classe pura, non può non fare bene per i colpi che ha e per il calcio che può giocare. Lo conoscevo, ma dal vivo mi ha colpito. Però gli dico sempre che deve svegliarsi. Anche noi dovremo metterlo nelle condizioni di sfruttare il suo potenziale. Un confronto coi giovani che ho visto quando ero al Milan? Non ne faccio, penso solo al terreno di gioco, ma è un giocatore vero, ha un cambio di passo importante, deve crescere a livello mentale. Io e il mio staff dobbiamo essere bravi a fare questo. Paulo è un giocatore vero, uno coi colpi. Deve metterci più cattiveria. Lui non potrà mai fare il centrocampista difensivo, ma deve metterci qualcosa in più nel cambio di passo. Lafferty? è un altro giocatore importante, ha fisicità, grinta. Forse non è uno da 20 gol a stagione, ma in campo si fa rispettare, aiuta la squadra, ci può dare una mano importante. Lui come Toni? Facciamo un errore, in comune hanno laltezza, ma Luca ha sempre segnato tanti gol in carriera, Lafferty fa un gioco importante per la squadra ma segna meno. Paulo, Davide Di Gennaro, sono loro i giocatori di maggiore qualità. Il posto di Miccoli non lo prenderà nessuno perché è stato un grande giocatore, ha fatto la storia del Palermo nel suo ruolo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy