Galeoto: “Stare accanto ai rosa, no contestazione”

Galeoto: “Stare accanto ai rosa, no contestazione”

Francesco Galeoto, ex giocatore del Palermo nonché grande tifoso dei rosanero, ai microfoni di Palermonews.it ha parlato a pochi giorni dalla sfida salvezza contro il Pescara. “Sono più.

Commenta per primo!

Francesco Galeoto, ex giocatore del Palermo nonché grande tifoso dei rosanero, ai microfoni di Palermonews.it ha parlato a pochi giorni dalla sfida salvezza contro il Pescara. “Sono più dispiaciuto dell’esonero di Gasperini che dell’addio di Lo Monaco. Ma c’è stato un ritorno importante, quello di Perinetti. A Lo Monaco bisogna dare atto di aver portato giocatori come Dossena, Aronica, Sorrentino e Fabbrini, che sono davvero bravi. Se questi ragazzi fossero stati a Palermo fin dall’inizio la squadra avrebbe molti più punti. Malesani? Lui è esperto di situazioni calde, è la migliore scelta possibile per il Palermo. D’accordo con la contestazione dei tifosi? No. Il presidente – ha osservato Galeoto – ci ha permesso di vivere momenti sportivi bellissimi nella nostra città. Se la squadra dovesse retrocedere in Serie B non sarebbe la fine del mondo, ma solo un bel bagno di umiltà. I tifosi devono sempre stare accanto ai giocatori, proprio come hanno fatto contro l’Atalanta. Il Palermo deve vincere e pensare partita dopo partita. Quattro punti sono un distacco colmabile: io credo alla salvezza più di qualunque altro, perché credo che abbiamo una buona squadra. Punto tutto su Aronica, Dossena, Sorrentino e soprattutto Miccoli, che per me è imprescindibile. Senza Miccoli, però, vincere è più difficile”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy