Furino: “Palermo, la festa è finita! Tiferò Juve”

Furino: “Palermo, la festa è finita! Tiferò Juve”

Intervistato da “Tuttojuve”, lex centrocampista Beppe Furino, una delle bandiere della storia della Juventus, ha detto la sua sulla sfida di campionato di domenica tra i bianconeri e la squadra della.

Commenta per primo!

Intervistato da “Tuttojuve”, lex centrocampista Beppe Furino, una delle bandiere della storia della Juventus, ha detto la sua sulla sfida di campionato di domenica tra i bianconeri e la squadra della sua città (in rosanero Furino ha anche giocato nella stagione 1968/69, collezionando 27 presenze e un gol). “Ovviamente tiferò Juventus, la fede è quella bianconera. Il Palermo è la mia seconda squadra, ma la mia juventinità non lascia dubbi su chi terrò domenica. Precedenti favorevoli ai rosanero? Il Palermo l’ha sempre spuntata grazie all’imprevedibilità dei suoi uomini che applicano un concetto di gioco rapido negli scambi e negli inserimenti. La Juventus ha sempre avuto problemi perché finora il Palermo è sempre stato bravo a ribaltare in modo veloce l’azione. Però quest’anno non mi sembra che i rosanero abbiano questi valori. E poi c’è il detto non c’è 2 senza 3, la terza vittoria consecutiva l’hanno centrata la scorsa stagione e credo che la festa sia finita”. Furino si è anche soffermato sulla nuova Juve targata Antonio Conte. “I risultati finora mi piacciono. Poi la squadra ha maggiore accortezza, velocità e in fase difensiva sono più attenti. Devono rivedere alcune cose perché hanno perso dei punti incredibili con Bologna, Catania e Chievo. Conte finora si è dimostrato un tecnico molto attento e preparato e speriemo che riesca a tenere la corda tirata per tutta la stagione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy