FOSCHI: “MILANETTO DA PALERMO, PROPOSTO”

FOSCHI: “MILANETTO DA PALERMO, PROPOSTO”

In esclusiva ai microfoni di Mediagol.it, il direttore sportivo del Padova Rino Foschi ha poi parlato di Omar Milanetto, centrocampista che potrebbe essere in uscita con l’arrivo di Bacinovic e.

Commenta per primo!

In esclusiva ai microfoni di Mediagol.it, il direttore sportivo del Padova Rino Foschi ha poi parlato di Omar Milanetto, centrocampista che potrebbe essere in uscita con l’arrivo di Bacinovic e su cui il Palermo sta ragionando. “Lui è un giocatore da Serie A, senza dubbio, non so quante centinaia di presenze ha collezionato nella massima serie ma la carriera di Omar la conosciamo tutti. L’anno scorso è dovuto andare via dal Genoa soltanto per motivi diciamo extracalcistici, aveva avuto dei problemi con una parte della tifoseria ed è stato costretto a lasciare la Liguria, così io l’ho accolto al volo aggiudicandomi i complimenti di tutti gli addetti ai lavori: ricordo ancora la telefonata di Ballardini che lo aveva allenato di recente e mi disse che avevo fatto un grande affare a portarlo in B con me. In realtà, avendo già Italiano in squadra, forse è stata una scelta poco fortunata perché è naturale che i due si giocano il posto e ogni volta uno dei due è costretto ad andare in panchina se non in tribuna, alimentando ‘casi’ o presunti tali da parte della stampa locale – ha raccontato Foschi – Specialmente di Milanetto con il Palermo ne avevo parlato qualche settimana fa, dando l’idea al ds Cattani che l’aveva anche ritenuta interessante. Per come la vedo io farebbe un affare. Io da grande sostenitore dei rosa un ‘anziano’ come Milanetto in mezzo a dare una mano quando c’è bisogno lo vorrei anche domani mattina, penso sarebbe utile. E’ un giocatore incredibile nel suo ruolo, per come chiude gli spazi e per come protegge la difesa, lo ritengo uno dei più intelligenti in circolazione. Penso che con Donati potrebbe giocare tranquillamente, o comunque alternarsi senza problemi come fa qui a Padova con Italiano. Ma chiariamo una cosa: io non sono il ds del Palermo e non mi permetto neanche di dare consigli o suggerimenti a Luca che è un dirigente molto capace e sa fare benissimo il suo lavoro, anzi lo stimo perché è tanto giovane quanto preparato. Ripeto che se il Palermo me lo viene a chiedere non avrei problemi a parlarne. Milanetto ha altri due anni di contratto con il Padova ma anche se i rosanero lo volessero soltanto in prestito per sei mesi non sarebbe un problema, anzi. Mi ritornerebbe in estate e senz’altro sarebbe utilissimo. Non nascondo che il giocatore ha molto mercato in Serie A e tra i tanti club che si sono mossi per lui c’è il Siena che da una settimana mi vuole incontrare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy