FOSCHI: “Mia idea su nuova Serie A e mio Padova”

FOSCHI: “Mia idea su nuova Serie A e mio Padova”

Intervistato nel corso della trasmissione “RosaeNero” su TRM, il direttore sportivo del Padova Rino Foschi ha commentato questo inizio di campionato molto equilibrato, in cui le grandi stentano a.

Commenta per primo!

Intervistato nel corso della trasmissione “RosaeNero” su TRM, il direttore sportivo del Padova Rino Foschi ha commentato questo inizio di campionato molto equilibrato, in cui le grandi stentano a decollare. “Qualche allenatore anziano sta perdendo qualche colpo, tranne Guidolin che è sempre al top. I giovani emergenti è giusto che ci siano, c’è sempre il ricambio. Quest’anno il Napoli ha affermato un tecnico che anni fa era un giovane, la Juve si è affidata ad un allenatore che in due anni ha vinto due campionati, a Bari e Siena. Poi ci sono giovani emergenti, Mangia si è inserito bene e sono convinto che continuerà a far bene. Non si tratta di cambiare strategie, ci sono giovani emergenti che sono bravi. L’età non conta”. Foschi ha anche parlato dell’ottimo inizio di stagione del suo Padova, che l’anno scorso ha anche sfiorato la promozione in Serie A e momentaneamente è in vetta alla classifica del campionato cadetto. “Qui al Padova Dal Canto allenava la Primavera e lo scorso marzo l’abbiamo inserito in prima squadra. Crediamo in lui, sono 22 partite che non perde, è molto bravo. L’anno scorso abbiamo fatto molto bene, la finale dei play-off era inaspettata e quest’anno abbiamo continuato un lavoro ripartendo con lo stesso allenatore. Abbiamo certe ambizioni ma stiamo con i piedi per terra perché la serie B è un campionato straordinario e strano, io comunque ci spero ricordando il passato e i miei primi due anni al Palermo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy