Finanza: Juventus Stadium autentica miniera doro

Finanza: Juventus Stadium autentica miniera doro

Mediagol.it vi propone un interessante articolo tratto dall’edizione odierna de Il Sole 24 Ore. Leitmotiv dell’approfondimento giornalistico è lo “Juventus Stadium” e gli introiti.

Commenta per primo!

Mediagol.it vi propone un interessante articolo tratto dall’edizione odierna de Il Sole 24 Ore. Leitmotiv dell’approfondimento giornalistico è lo “Juventus Stadium” e gli introiti che esso sta portando nelle casse della società bianconera. “Mentre Inter, Sampdoria, Palermo, Lazio, Fiorentina e tante altre società, chi con più e chi con meno convinzione, si attivano, studiano soluzioni, stringono accordi, mentre la Juve ha già confortanti e solidi numeri con cui brindare alla buona riuscita del suo lungimirante investimento riconosciuto anche dalla stessa Uefa che ha scelto la “casa dei bianconeri” come sede per disputare la prossima finale di Europa League”. “Il bilancio dei primi due anni di attività dello “Stadium” di Torino dovrebbe essere un incoraggiamento per tutti. Già nellesercizio 2011/2012 aveva generato un fatturato complessivo pari a oltre 35 milioni di euro. Nella stagione 2012/2013 sono stati sottoscritti tutti i 27.400 abbonamenti disponibili, inclusi i Premium Seats, per un ricavo di 19,8 milioni di euro, in deciso incremento rispetto ai 24.526 del primo anno di attività in cui già 750.000 persone avevano visitato gli store bianconeri dando lassalto ai prodotti ufficiali con oltre 20.000 magliette vendute. Con 37.000 spettatori in media per ogni gara (escluso il settore ospiti) limpianto ha ospitato nellultimo anno (inteso come stagione calcistica) circa 1 milione di persone”. “Per 27 volte è stato registrato il tutto esaurito (95% in Campionato, 86% in Champions League e 88% in Tim Cup) e, seguendo i dettami dellottimizzazione, sono stati organizzati allinterno dellimpianto 60 eventi nei no match day. A questi numeri va aggiunta lattività e lattrazione dello Juventus Museum, inaugurato nel maggio del 2012 che ha già prodotto un fatturato complessivo di 2 milioni di euro. Un vero e proprio santuario per i tifosi e gli appassionati che possono ammirare trofei e cimeli della squadra del cuore. Ad oggi sono stati superati i 170.000 visitatori con punte di 2.300 ingressi in una sola giornata. Nella maggior parte dei casi (circa il 70%) la visita al museo viene effettuata in concomitanza con un evento sportivo o viene abbinata allo Stadium Tour, con un incremento di 6 euro rispetto al biglietto acquistato a 12 euro per il museo. Però lo “Stadium” non è stato per la Juve un punto di arrivo, ma un punto di partenza. Ha preso infatti il via anche il grande progetto di riqualificazione dellarea intorno allo stadio, larea Continassa”. “La società bianconera ha sottoscritto un contratto definitivo di acquisizione dalla città, per un periodo di 99 anni rinnovabile, del diritto di superficie su unestensione di 180.000 metri quadrati destinati ad accogliere il nuovo centro di allenamento e Media della prima squadra, la sede sociale, attività di servizio alle persone e alle imprese e residenze private per un corrispettivo di 11 milioni di euro. Il passaggio di consegne dellarea avverrà ufficialmente entro la fine di agosto. La parte residua di 80.000 metri rimarrà di proprietà del Comune, che ha espresso lintenzione di realizzare un parco e servizi pubblici. Al termine della riqualificazione complessiva (Stadio più area Continassa) si stima che nellarea saranno stati investiti circa 345 milioni, di cui 185 da parte della Juventus e i rimanenti da altri investitori”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy