FANTACALCIO:CONSIGLI PER IL CENTROCAMPO La guida di Mediagol per costruire un centrocampo con i fiocchi

FANTACALCIO:CONSIGLI PER IL CENTROCAMPO La guida di Mediagol per costruire un centrocampo con i fiocchi

di Francesco Graffagnini Difficile affermare se al fantacalcio conti più avere un buon attacco o un buon centrocampo, se ,infatti, un bomber da 20 gol è preziosissimo, è anche.

Commenta per primo!

di Francesco Graffagnini Difficile affermare se al fantacalcio conti più avere un buon attacco o un buon centrocampo, se ,infatti, un bomber da 20 gol è preziosissimo, è anche vero che solitamente ogni allenatore un trio di buoni attaccanti riesce a formarlo mente un centrocampista che vi renda come un attaccante in più in squadra è un vantaggio tattico fondamentale. Per questo il vero obiettivo di tanti allenatori non è tanto lattaccante migliore, bensì il centrocampista che segna come un attaccante. Questa premessa è sufficiente per spiegare come milioni di allenatori siano caduti nel più assoluto sconforto alla notizia dellavvenuta cessione di Kakà al Real Madrid. Il brasiliano infatti era una vera istituzione, era il prototipo del centrocampista da avere a tutti i costi nel fantacalcio. Senza di lui cambia davvero qualcosa, alcuni giocatori assumono valore, altri lo perdono e probabilmente molti più crediti verranno spesi per gli attaccanti. Cerchiamo di costruire una gerarchia dei migliori dieci centrocampisti rimasti sul mercato dopo laddio del brasiliano. 1) Diego – la nazionale brasiliana di certo non ha mai avuto penuria di trequartisti e proprio lex giocatore del Werder Brema potrebbe sostituire Kakà come punto di riferimento a centrocampo per quel che riguarda il Fantacalcio. Anche lui è un giocatore che vede molto bene la porta, inoltre è addirittura superiore al giocatore del Real Madrid nellassistere i compagni, questo gli potrebbe garantire un numero di assist cospicuo. Lunico difetto è che non è il rigorista della Juventus, ma è un campione, pochi dubbi. 2) Doni – passano gli anni ma di giocatori che riescano ad eguagliare il numero di segnature dellatalantino ce ne sono sempre pochi a centrocampo. La passata stagione è stata un po sfortunata perché lo ha visto battere davvero pochi rigori, nonostante questo ha segnato più gol su azione di tutti. Si tratta di un giocatore insostituibile, capitano, fantasista, rigorista, bandiera della squadra. Lunico difetto è il temperamento che spesso gli costa qualche cartellino di troppo, difetto trascurabile. 3) Hamsik – il vero Hamsik è quello visto nel girone di andata o in quello di ritorno? Se la risposta esatta fosse la seconda dimenticatevi pure di questa terza piazza, si tratterebbe di un pessimo acquisto. LHamsik del girone di andata però fece qualcosa di straordinario, riuscì addirittura a competere a lungo per le primissime posizioni della classifica cannonieri. Incredibilmente però il girone di ritorno fu un festival del 4 in pagella, complice un Napoli in via di decomposizione. 4) DAgostino – non è da sottovalutare il fatto che la strepitosa stagione dellanno scorso sia stata agevolata dallassenza di capitan Di Natale che gli consentì di battere rigori e punizioni che probabilmente questanno spetteranno al talentuoso fantasista campano. Però un giocatore con il suo talento non ha davvero eguali e anche con qualche rigore in meno si tratta di un giocatore che quando scende sotto il 6,5 cè da sorprendersi. Forse non andrà in doppia cifra come lanno scorso ma è un giocatore da avere assolutamente. 5) Fabio Simplicio – larrivo di Pastore e linfortunio di Liverani sono i due fattori che ci impediscono di inserire sul podio dei migliori affari possibili il centrocampista brasiliano del Palermo. Lassenza di Liverani costringerà Simplicio ad arretrare il raggio dazione e limitare gli inserimenti, la presenza di Pastore potrebbe alla lunga metterne addirittura in discussione il posto da titolare. Due grosse ombre su un giocatore che altrimenti sarebbe da prendere ad occhi chiusi. Lo consigliamo ugualmente perché ha dimostrato di poter segnare tanto anche schierato un po più distante dalla porta avversaria. 6) Camoranesi – litalo-argentino ha una media realizzativa molto buona, peccato che negli ultimi due campionati abbia patito eccessivamente il peso degli infortuni. A volte è stato quasi comico vedere con quale puntualità la sfortuna ha colpito il centrocampista della Juventus: un paio di partite, quasi sempre con ottimi risultati e almeno un gol realizzato, ed ecco che un nuovo infortunio lo teneva fuori per lunghi periodi. Se questanno la fortuna gli sorriderà sarà un acquisto interessante. 7) Pastore – un altro sudamericano a fare compagnia a Diego tra le new-entry di questo campionato. Come tutti i tifosi rosanero sapranno, si tratta di un centrocampista dalle spiccati doti offensive, il giocatore perfetto per i nostalgici di Kakà. Se cè un giocatore che gli somiglia per il fisico e per la qualità delle giocate è proprio il giovane talento del Palermo. Non aspettatevi fin da subito la precisione sotto porta dellex pallone doro, ma investite tranquillamente i vostri crediti su di lui, non vi deluderà. 8) Cambiasso – linfortunio che lo ha colpito gli ha fatto perdere numerose posizioni, ma largentino dellInter rimane un giocatore ghiottissimo anche se sarà costretto a saltare diversi turni di campionato. La sua media voto è qualcosa di mai visto prima, non cè partita di campionato in cui lex giocatore di Independiente e Real Madrid non venga premiato con almeno un 7 dai giornalisti della Gazzetta dello Sport, per altro senza demeritare. Se lInter dovesse acquistare un uomo abile sui calci piazzati potrebbe anche fare la differenza sulle palle inattive visto il suo talento negli inserimenti. Fateci un pensierino. 9) De Rossi – il romanista è una delle poche garanzie assolute del nostro campionato, è addirittura definito da molti il centrocampista più completo al mondo dopo Steve Gerrard. Se imbrocca la stagione giusta è un giocatore che può fare le gioie di qualsiasi allenatore di fantacalcio. Ha un ottimo feeling con la porta avversaria, sforna grandi quantità di assist ed è capace di farsi valere anche sotto il profilo della media voto. Non andrà mai in doppia cifra ma garantisce un rendimento globale che ha pochi eguali. 10) Sculli – il suo vantaggio principale è quello di essere una sorta di ibrido tra una seconda punta e un centrocampista esterno ed essendo classificato come centrocampista al fantacalcio il suo rendimento è altissimo, anche se non è titolare fisso nella sua squadra. Il Genoa applica molto turnover sugli esterni e questo lo penalizza, ma quando gioca diventa uno dei migliori acquisti che un allenatore possa fare, garantisce un bottino di reti che a centrocampo possono permettersi forse soltanto i primi tre del nostro podio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy