Eto’o al veleno: “Sono nove mesi che aspetto che Ferrero mi paghi”

Eto’o al veleno: “Sono nove mesi che aspetto che Ferrero mi paghi”

Le dichiarazioni dell’attaccante camerunense.

Commenta per primo!

Samuel Eto’o non ci sta.

In una recente intervista rilasciata al quotidiano Il Secolo XIX, l’attaccante camerunense ha attaccato senza mezzi termini la società blucerchiata, a cui fa capo Massimo Ferrero, reo – secondo quanto rivelato dall’ex Inter – di non aver adempiuto ad elargire gli emolumenti economici pattuiti: “Tra me e la Sampdoria si è venuta a creare una brutta situazione. Mi sono sempre comportato benissimo con loro, tuttavia non ho ricevuto il medesimo trattamento da quando ho lasciato Genova – accusa l’attaccante oggi ai turchi dell’Antalyaspor -. Aspetto da nove mesi il compenso pattuito, ed ora mi sembra sia giunto il tempo di agire di conseguenza. C’erano degli accordi economici e non con i doriani, i quali non sono assolutamente stati rispettati. Non riesco al momento a farmi valere purtroppo, ma solo perché non ho contatti con nessuno”.

LEGGI ANCHE: Ferrero: “La mia Sampdoria come il Parma? Ma andate a fare in c…”

Grane in arrivo dunque per la compagine ligure? Neanche a pensarci, secondo quanto dichiarato dall’avvocato Romei, braccio destro del ‘viperetta‘. Il dirigente blucerchiato, ha infatti tenuto a minimizzare l’accaduto, dichiarando: “Non vedo quale sia il problema, il contratto del calciatore è stato risolto perfettamente. Anzi, la Samp ci ha persino rimesso 100.000 euro, ma non ci siamo mica lamentati. Il calciatore aveva fretta di andare via, e proprio per questo reputo un’assurdità l’accusa lanciataci”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy