ESCLUSIVA – ALLA SCOPERTA DI KURTICPARLA IL SUO EX ALLENATORE: “Vi presento Jasmin, gioca come Gerrard. In Italia inizialmente avrà dei problemi, ma i rosa giocano un grande calcio”

ESCLUSIVA – ALLA SCOPERTA DI KURTICPARLA IL SUO EX ALLENATORE: “Vi presento Jasmin, gioca come Gerrard. In Italia inizialmente avrà dei problemi, ma i rosa giocano un grande calcio”

Intervista di Francesco Graffagnini “VI PRESENTO JASMIN KURTIC” Per conoscere meglio il centrocampista sloveno la redazione di Mediagol.it ha intervistato in esclusiva, il suo ormai ex.

Commenta per primo!

Intervista di Francesco Graffagnini “VI PRESENTO JASMIN KURTIC” Per conoscere meglio il centrocampista sloveno la redazione di Mediagol.it ha intervistato in esclusiva, il suo ormai ex allenatore David Peršie#269;, tecnico del Nova Gorica che ha subito illustrato le caratteristiche tecniche del giocatore classe ’89. “Nonostante la sua giovane età è davvero bravo. E’ arrivato da noi soltanto pochi mesi fa ma è riuscito ad imporsi praticamente da subito, conquistando il suo spazio in squadra e dimostrando il suo valore – ha spiegato Peršie#269; – Jasmin è un giocatore molto dotato tecnicamente e disciplinato da un punto di vista tattico. Si muove bene in campo, gioca con entrambi i piedi e poi grazie alla sua statura è anche molto bravo nello stacco e nel gioco aereo”. “Ecco a chi somiglia e come gioca” “Per me Kurtic è la copia di Gerrard del Liverpool, giocano entrambi in maniera molto simile”. Pensieri e parole firmate David Peršie#269;. Ai microfoni di Mediagol.it il tecnico del Nova Gorica non ha avuto dubbi nel paragonare il neo acquisto rosanero al noto campione britannico dei ‘Gunners’. Poi spazio alla collocazione tattica di Kurtic nel centrocampo rosanero. “Dove lo vedrei nel modulo di Delio Rossi? L’allenatore del Palermo è preparato e non ha bisogno dei miei consigli. Quello che posso dire è che lui è un centrocampista centrale, da noi ha giocato sia in mediana che dietro le punte. In rosa vedrà Rossi dove inserirlo, di sicuro il suo ruolo ideale comunque è in mezzo. Sono convinto che pian piano riuscirà ad inserirsi e vedrete presto di che pasta è fatto”. “Vi racconto come l’ha vissuta…” Nell’ultimo mese anche in Slovenia c’è stato il tormentone Kurtic-Palermo. Come ha vissuto il giocatore le settimane che hanno preceduto la firma del contratto con il club rosanero e le indiscrezioni di mercato che si rincorrevano sul suo conto? “Io parlo sempre con i miei giocatori quando finiamo gli allenamenti ma la società ha cercato di estraniare il ragazzo da questa situazione fino a quando non si concretizzava e quindi anche Jasmin non era a conoscenza della stessa, a parte chiaramente aver letto qualcosa sui giornali – ha raccontato l’allenatore sloveno ai nostri microfoni – personalmente sono molto contento che lui sia arrivato in un campionato prestigioso come quello italiano e sono sicuro che farà benissimo perché è molto bravo, ha tanta voglia di lavorare e può far davvero bene. Il Palermo ha fatto un ottimo acquisto. Se ci siamo sentiti o visti prima della sua partenza per l’Italia? Sì, l’ho incontrato prima che partisse insieme al nostro direttore sportivo. Siamo stati un po’ insieme, abbiamo parlato un po’ e soprattutto gli abbiamo fatto il nostro in bocca al lupo. Lui chiaramente era molto carico e motivato”. “In Italia avrà problemi ma…” “Se Kurtic è pronto per il calcio italiano? È difficile rispondere a questa domanda. Quando un giocatore così giovane arriva in un nuovo club e in una realtà totalmente nuova e differente da quella precedente è chiaro che sono tanti i problemi. In primis quello della lingua, io temo che questo possa un po’ penalizzarlo almeno all’inizio del suo percorso. Mi auguro che nel frattempo gli altri suoi connazionali Ilicic e Bacinovic, essendo lì da sei mesi, abbiano fatto un po’ di progressi con la lingua italiana e che magari riescono ad agevolarlo in questo – ha aggiunto il mister – sicuramente la loro presenza in squadra lo aiuterà ad inserirsi nel gruppo e nel nuovo contesto. Alla lunga non avrà problemi a vivere in Italia, ripeto, al massimo potrà solo averne qualcuno all’inizio”. “Sloveni sorpresa, Andjelkovic…” La repentina esplosione di Josip Ilicic e Armin Bacinovic nel calcio italiano ha sorpreso praticamente tutti anche chi conosceva meglio degli italiani i due talenti che il Palermo ha prelevato in estate dal Maribor. Questo il pensiero in proposito del tecnico del Nova Gorica David Peršie#269;. “Devo dire che neanche io, come penso un po’ tutti, non mi aspettavo che i due ragazzi facessero bene e giocassero ad alti livelli da subito anche in un campionato difficile come quello italiano – ha ammesso l’allenatore sloveno a Mediagol.it – ma conoscendo il loro valore mi aspettavo che sarebbero riusciti a fare vedere anche in Italia le loro qualità”. Parole di elogio anche per l’altro neo acquisto rosanero, il difensore Sinisa Andjelkovic. “E’ un buon stopper, anche lui è un grande giocatore, bravo davvero – ha aggiunto Peršie#269; – è alto e quindi sfrutta molto la sua altezza per imporsi nel gioco aereo, stacca bene di testa. E’ sicuramente un altro buon acquisto per il Palermo. Se somiglia un po’ a Chiellini? Sì, ha un po’ qualcosa del difensore della Juventus perché ha anche dei buoni piedi”. “Palermo, che gran calcio! Noi tifosi rosa” Il Palermo può contare ormai su un nutrito gruppo di tifosi e sostenitori anche in Slovenia. L’acquisto di Ilicic e Bacinovic ha “avvicinato” la formazione rosanero agli sloveni che ormai seguono da vicino le sorti dei loro beniamini e della compagine di Delio Rossi. “E’ vero, ormai in Slovenia ci documentiamo ogni giorno con i notiziari sportivi per sapere cosa succede a Palermo e io, ad esempio, ogni domenica guardo in televisione la partita dei rosanero – ha raccontato Peršie#269; a Mediagol.it – mi capita spesso di vedere anche altre squadre italiane e devo dire che il Palermo quest’anno mi piace molto come gioca. Peccato che non abbia fatto benissimo in Europa ma in Italia esprime un grande calcio, mi piace. Adesso con l’arrivo di Kurtic in rosa tutti avremo un altro motivo in più per seguire ulteriormente il Palermo, ci aiuteremo con giornali e tv”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy