DOPPIO BUDAN, IL PALERMO VA SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA PER I ROSANERO CHE SUPERANO IL NOVARA CON UNA DOPPIETTA DEL CROATO

DOPPIO BUDAN, IL PALERMO VA SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA PER I ROSANERO CHE SUPERANO IL NOVARA CON UNA DOPPIETTA DEL CROATO

di Fabio Corrao Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Contro il fanalino di coda Novara il Palermo non ha ripetuto la prova scintillante esibita la scorsa settimana contro il Genoa, a.

Commenta per primo!

di Fabio Corrao Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Contro il fanalino di coda Novara il Palermo non ha ripetuto la prova scintillante esibita la scorsa settimana contro il Genoa, a causa soprattutto dellatteggiamento coperto e attento di un avversario disperato e con lacqua alla gola, ma è riuscito comunque ad ottenere la seconda vittoria consecutiva grazie allasse Miccoli-Budan, che hanno confezionato due gol in fotocopia, identici peraltro al gol del croato contro i liguri. I piemontesi, quasi un Palermo bis per lincredibile numero di ex in campo, hanno messo in difficoltà la squadra di Mutti coprendo tutti gli spazi e aggredendo alti Donati, impedendogli di fatto di iniziare lazione in maniera lineare. E stato Viviano a tenere a galla i rosanero, salvando su Rigoni e Caracciolo, in attesa che arrivasse la magia, che si è puntualmente materializzata sul finire del primo tempo, mettendo la gara così in discesa per il Palermo. Se il tecnico bergamasco ha un merito, è sicuramente quello di aver creduto da subito e fortemente in un calciatore su cui nessuno avrebbe puntato dieci centesimi. E curiosa la storia di Igor Budan: era dato per finito, schiacciato da mille infortuni, messo ai margini della squadra da Mangia una volta richiamato in tutta fretta per aggregarsi ai compagni con lo stipendio dimezzato. In sole due settimane però tutto si è capovolto, trasformando il ragazzo nelleroe del momento e facendo passare quasi sotto silenzio la cessione di Pinilla. Se reggerà fisicamente, il Palermo ha trovato una punta utilissima per le sue caratteristiche tecniche, che esaltano lestro di Miccoli. Un altro dato senzaltro positivo è il non aver subito gol. Da troppo tempo la porta rosanero era aperta, e sebbene al cospetto di un avversario oggettivamente deboluccio, era importante tenere a zero la casella delle reti al passivo. Se si vuol trovare una nota negativa, si è forse registrata una lieve flessione nella qualità del gioco, ma come detto i novaresi sono squadra che tende a spezzare il ritmo. Si può dire che dopo tempo, finalmente, è tornato il sereno in casa Palermo. Questi sei punti allontanano scenari foschi, e consentono di affrontare gli ultimi due giorni di mercato e la partita di San Siro contro lInter senza particolari ansie. La classifica non è ottima ma discreta sì, e per laria che si respirava fino a due settimane fa si può tranquillamente affermare che va bene così.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy