DONATI:”CAMBIO MENTALITÀ NON È COMPLETO”

DONATI:”CAMBIO MENTALITÀ NON È COMPLETO”

MALLES (dai nostri inviati) – “Anche il test col Sudtirol era impegnativo, oggi non si può pretendere il massimo da noi, solo che seguiamo lallenatore e cerchiamo di fare il massimo. Per i.

Commenta per primo!

MALLES (dai nostri inviati) – “Anche il test col Sudtirol era impegnativo, oggi non si può pretendere il massimo da noi, solo che seguiamo lallenatore e cerchiamo di fare il massimo. Per i miei 45 minuti abbiamo fatto bene, la strada è quella giusta, bisogna però migliorare, tutti noi abbiamo capito quello che vuole il tecnico e cercheremo un po per volta di perfezionare tutto. Manca ancora qualcosa oltre alla brillantezza per soddisfare Sannino? Muoverci tutti in blocco, muoverci meglio, restare uniti. Tante piccole cose che vanno aggiustate, non si può pretendere di fare tutto alla perfezione già adesso, è tutto nuovo. Cambiamento di mentalità già fatto? Diciamo che abbiamo capito cosa vuole il mister ma riusciamo solo in parte a fare ciò che ci viene chiesto, è qualcosa di molto dispendioso, basta che sbagli uno e tutta la squadra va in difficoltà. Non dobbiamo più pensare allio, ma a tutta la squadra. Pensare a difendere insieme e attaccare insieme, solo così possiamo fare risultato”. Lo ha detto Massimo Donati nelle interviste che hanno seguito il triangolare tra Palermo, Como e Aris.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy