Di Battista a Mediagol: “Vi presento Perrotta…”

Di Battista a Mediagol: “Vi presento Perrotta…”

Il Palermo ha individuato in Marco Perrotta un potenziale rinforzo per la Primavera di Mangia. Per conoscere meglio il nuovo obiettivo del club rosanero, la redazione di Mediagol.it ha intervistato.

Commenta per primo!

Il Palermo ha individuato in Marco Perrotta un potenziale rinforzo per la Primavera di Mangia. Per conoscere meglio il nuovo obiettivo del club rosanero, la redazione di Mediagol.it ha intervistato in esclusiva Antonio Di Battista, allenatore della Primavera e responsabile del settore giovanile del Pescara che ha “presentato” il suo allievo. “Lui è un difensore che sicuramente ha tutti i requisiti per fare bene nel grande calcio. E dotato di grande temperamento, ha carattere e voglia di arrivare e per quanto riguarda laspetto tattico è un ragazzo che sulla lettura delle situazioni in fase difensiva è bravissimo. Poi è un ragazzo intelligente, che ha un senso dellanticipo e un tempismo nelle palle alte impressionante. A mio avviso deve migliorare, ma chiaramente ha davanti tanto tempo per farlo, più dal punto di vista tecnico – ha spiegato Di Battista – comunque è un ragazzo che nella trasmissione breve è preciso, nei calci lunghi un po meno ma è normale che non abbia il piede di Pirlo, essendo un difensore. Per il resto è un ragazzo che ha davvero una personalità impressionante, lui è in grado tranquillamente di fare una partita con la prima squadra senza timori reverenziali. Vi racconto un aneddoto: durante lanno quando facevamo le partitelle di allenamento con la prima squadra, lui contro gli attaccanti grandi riusciva comunque a fare le sue entrate cattive e non far mai male a nessuno e per questo diciamo che veniva anche giustificato, perché comunque è uno di quelli cattivi ma puliti negli interventi. Diciamo che io non posso che parlarne bene, del resto è forse lunico giocatore del 94 ad aver debuttato questanno in Serie B. Con la mia Primavera ha fatto più di metà partite, dal mese di novembre è stato un titolare inamovibile. Solo nella partita di andata contro il Palermo non cera, perché avevamo giocato alla quinta di campionato, ma il ritorno cera”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy