Corini: “Palermo, puoi salvarti. E a Zamparini dico…”

Corini: “Palermo, puoi salvarti. E a Zamparini dico…”

“Il Palermo può salvarsi? Sicuramente. Il Palermo può fare ventidue punti in quattordici partite, ma deve avere un cambio di marcia. A partire già dalla sfida contro il mio.

Commenta per primo!

“Il Palermo può salvarsi? Sicuramente. Il Palermo può fare ventidue punti in quattordici partite, ma deve avere un cambio di marcia. A partire già dalla sfida contro il mio Chievo? Il Palermo può farlo anche in tredici partite. Questo è quello che auguro di cuore alla squadra rosanero. Mi dispiace vedere i rosa ultimi in classifica, perché a Palermo lentusiasmo è un fattore trainante che ha un ruolo fondamentale”. Queste le parole del tecnico del Chievo Eugenio Corini alla vigilia della sfida di campionato contro il “suo” Palermo, di cui è stato colonna e capitano nei primi anni dellera Zamparini. “Di chi è la colpa di questa situazione critica in casa Palermo? Oggi vengono a galla una serie di errori fatti a tutti i livelli – ha spiegato il “Genio” -, i tanti cambiamenti hanno un riflesso anche psicologico. Zamparini è passato da idolo a bersaglio delle critiche dei tifosi? Quello che Zamparini ha fatto per il Palermo in questi dieci anni è chiaro a tutti, anche a chi contesta. La credibilità e la stima sono però cose che si devono rinnovare ogni giorno. Quello che hai fatto prima è importante, ma deve essere sempre confermato. Nel calcio è una componente importante, ma credo che sia così nella vita. Non bisogna mai sentirsi arrivati. Se così fosse sarebbe linizio della fine. Per quanto mi riguarda cerco sempre di dare il massimo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy