Chimenti: “Vi racconto mia bicicletta. Miccoli..”

Chimenti: “Vi racconto mia bicicletta. Miccoli..”

“La mia famigerata bicicletta? Era un gioco tecnico che usavo per eludere il raddoppio di marcatura, mi riuscii la prima volta e la riproposi. È una cosa difficile da spiegare,.

Commenta per primo!

“La mia famigerata bicicletta? Era un gioco tecnico che usavo per eludere il raddoppio di marcatura, mi riuscii la prima volta e la riproposi. È una cosa difficile da spiegare, bisognerebbe guardare le immagini per capire di cosa si trattava. Tutto nasceva mettendo la palla fra il tacco e il collo del piede e quando riusciva era una cosa bella da vedere. Adesso non c’è nessuno che la ripropone più. Chi mi somiglia tra i giocatori di oggi? Direi Miccoli, ma anche Quagliarella. Quest’ultimo non sta giocando perché è reduce da un grave infortunio, ma sono convinto che appena si rimetterà in sesto sarà molto utile alla causa dei bianconeri. D’altronde Conte l’ha anche tolto dal mercato, dimostrando di credere nel suo recupero”. Lo ha detto a TuttoJuve lex giocatore del Palermo, Vito Chimenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy