CHIELLINI”PALERMO GIOCA IL MIGLIOR CALCIO”

CHIELLINI”PALERMO GIOCA IL MIGLIOR CALCIO”

Intervistato da “La Stampa”, il difensore della Juventus Giorgio Chiellini ha parlato del campionato di Serie A 2010-2011 ai nastri di partenza e, nel corso dellintervista che Mediagol.it vi propone.

Commenta per primo!

Intervistato da “La Stampa”, il difensore della Juventus Giorgio Chiellini ha parlato del campionato di Serie A 2010-2011 ai nastri di partenza e, nel corso dellintervista che Mediagol.it vi propone in versione integrale, ha speso parole delogio per il Palermo di Delio Rossi. Giorgio Chiellini, si aspettava che il mercato frullasse così tanto la Juve? “Un po sì, dopo una stagione come quella passata era normale cambiare. Le mosse degli ultimi giorni, però, hanno sorpreso anche me”. Cè stata la possibilità che cambiasse anche lei? “No. Più che altro si sono alimentate voci, come succede quando non ci sono novità. È vero che incedibili non ce nerano, ma opportunità concrete non ce ne sono state”. Real Madrid, Manchester: mai squillato il telefono? “Ha squillato, ma per altre cose”. (sorride) Come vanno i colloqui per il rinnovo del contratto? “Stiamo parlando, con tranquillità, al di là di cose che si sono scritte. Non cè fretta e neppure problemi, davvero”. Ha firmato Ibrahimovic, per il Milan: cambia la A? “Obiettivamente uno come Ibra può spostare gli equilibri. Ora siamo lì, diciamo che con lui il Milan parte davanti a noi”. Faccia la griglia, allora. “LInter, poi molto equilibrio. Forse qualcosina in più noi, Milan e Roma, ma anche Napoli e Palermo sono forti: gli undici del Palermo oggi fanno il miglior calcio. Ma attenzione a Genoa e Fiorentina, che non avranno le coppe. E poi ogni anno cè sempre una sorpresa”. La sua? “Mi intriga abbastanza il Genoa, che ha fatto un bel mercato: gente da cui ci si aspetta grandi cose”. Le piace come hanno costruito la Juve? “Sì. Mi piace lidea e lo spirito nuovo che cè, e che ho visto in campo. Poi certo, dobbiamo lavorare e migliorare, ma siamo appena allinizio”. Dalle pagelle dei giornali: non è ancora il miglior Chiellini. Concorda? “Non mi sembra di giocare così male. E, onestamente, nelle prime partite alti e bassi ci sono sempre: non sono preoccupato”. Scontata la condanna della B, dopo tre anni saspettava di aver vinto qualcosa? “Ci può stare. Quello che non mi aspettavo è il brutto stop dellanno scorso: abbiamo fermato un processo di crescita che invece cera stato nelle due stagioni precedenti: fin lì, diciamo che avevamo seguito i piani”. Il peccato mortale? “Farsi trascinare troppo dallambiente, perché a dicembre la situazione non era così tragica: eravamo ancora a contatto con lInter e in piena zona Champions. Ci vuole un po più di equilibrio”. Quello che a volte manca, quando si parlano Inter e Juve: Calciopoli ha lasciato il segno? “Si dice che con il tempo tutto passa, ma il tempo è relativo. E poi non si dimentica sempre tutto, qualcosa resta. Tra Juve e Inter cè sempre una giusta rivalità, e a volte può capitare di dire qualche parola sbagliata”. Ha dei rimpianti? “Tanti, ma me li tengo per me”. Le mancherà non giocare la Champions League? “Da morire”. Se ne andrà al cinema? “No. Me la guardo in televisione e rosico”. Non ci sarà Mourinho: mancherà un grande allenatore o un grande provocatore? “Tutte e due”. Benitez cosè invece? “Un bravo allenatore e una cosa brutta per tutti gli altri: è uno che non ci sta a non vincere e non farà sentire la pancia piena. E poi vorrà dimostrare che non era tutto merito di Mourinho”. Raccomandazione ai tifosi. “Ripartiamo tutti insieme, con grande voglia e pazienza: mi sembra che labbiano capito tutti”. A fine stagione Giorgio Chiellini è felice se? “Vinco qualcosa e divento un giocatore migliore”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy