Champions: Inter batte Tottenham, ma che finale!

Champions: Inter batte Tottenham, ma che finale!

Sospiro di sollievo per lInter di Rafael Benitez, questa sera di scena al “Meazza” di Milano contro il Tottenham, nella terza giornata del girone F di Champions League. Un primo tempo straordinario.

Commenta per primo!

Sospiro di sollievo per lInter di Rafael Benitez, questa sera di scena al “Meazza” di Milano contro il Tottenham, nella terza giornata del girone F di Champions League. Un primo tempo straordinario dei nerazzurri, capaci di schiantare la formazione inglese nel giro di un quarto dora, ma ad un passo dal subire un clamoroso pareggio nei minuti finali: pronti, via, padroni di casa subito in vantaggio con il capitano Javier Zanetti, bravo a costruire lazione del gol con una serie di passaggi che coinvolgono Coutinho ed Etoo, e successivamente depositare il pallone in rete davanti lestremo difensore avversario Gomes. Sei minuti in avanti, la svolta della gara: calcio di rigore per lInter ed espulsione del portiere inglese Gomes per fallo su Biabiany. In porta litaliano Cudicini, ma la punta camerunense Etoo non gli lascia scampo per il due a zero. Minuto 14: è Stankovic a siglare la terza rete, finalizzando un uno-due con la punta camerunense Etoo. Davvero un quarto dora da incorniciare, ma il resto della prima frazione di gara non è da meno. E il 35 infatti quando il Meazza può gioire per la quarta volta, grazie alla personale doppietta del solito Samuel Etoo, ben lanciato sul filo del fuorigioco dal brasiliano Coutinho. Stupisce la straordinaria voglia di gol di tutta la compagine nerazzurra, spietata in fase realizzativa e mai appagata dal risultato: lallenatore degli inglesi Redknapp deve infatti ringraziare litaliano Cudicini, bravo a contenere le offensive avversarie e rendere il risultato meno tennistico possibile. Un solo minuto di recupero e squadre negli spogliatoi, fra gli applausi del pubblico di casa. La ripresa si apre con l’aspettata reazione degli ospiti, culminata nella rete dell’esterno Bale al 52’: lunga corsa solitaria del terzino gallese, oggetto del desiderio di mezza Europa, sulla fascia sinistra e Julio Cesar battuto. C’è anche tempo per l’ex di turno, Robbie Keane, in campo al 67’ al posto dell’inglese Crouch. Ma il protagonista della formazione inglese è Bale, velocissimo nelle sue ‘discese’ sulla fascia sinistra e bravo a superare nuovamente Julio Cesar ad appena un minuto dal termine. Sembra essere finita, ma appena sessanta secondi dopo è nuovamente il terzino sinistro gallese a superare l’estremo difensore nerazzurro, per un clamoroso quattro a tre che rievoca ai tifosi di casa vecchi ricordi di ‘Pazza Inter’. Ma non c’è più tempo, e la squadra di Benitez, infuriato al termine della gara come il capitano Zanetti, porta a casa un risultato importante ma ridimensionato dagli ultimi minuti di gara. Nerazzurri adesso primi nel girone a quota sette, proprio davanti gli inglesi, rimasti fermi al secondo posto in classifica con quattro punti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy