Cellino: “Brescia? Una pazzia. Non vedo l’ora di darmi da fare”

Cellino: “Brescia? Una pazzia. Non vedo l’ora di darmi da fare”

Massimo Cellino è tornato. Le parole del nuovo proprietario del Brescia: “Una pazzia. Ma la commetto con grande convinzione”.

Commenta per primo!

Il Brescia ha un nuovo proprietario, ed è Massimo Cellino.

L’ex presidente di Cagliari e Leeds verserà 6,5 milioni di euro all’attuale proprietà (il patron del Brescia è Marco Bonometti), più tre milioni in caso di eventuale promozione in Serie A al primo anno. Il passaggio di proprietà verrà ufficializzato la prossima settimana, forse già nella giornata lunedì.

“Una pazzia – le prime parole di Cellino a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Ma la commetto con grande convinzione. Da una piazza che mi è sempre stata a cuore, in cui si può fare calcio seriamente. I tifosi sono simpatici, anche se forse un po’ pochi: facendo le cose bene, con la forza dei risultati, potranno diventare di più. E più siamo, più ci divertiamo. Voglio ringraziare Marco Bonometti senza di lui Brescia non sarebbe rimasta a questi livelli nel calcio. Non serve troppo tempo per rifondare una società. L’anno scorso seguivo il Brescia, l’ho visto giocare tante volte e ho detto tante preghiere perché si salvasse. Quest’anno le preghiere non sarebbero bastate: non vedo l’ora di darmi da fare”.

NUOVO STADIO – “Certo, lo voglio io come lo voleva Corioni (ex presidente del Bresciascomparso lo scorso anno, ndr). Ci accomunava il profondo amore per il calcio, poi. Ma Gino era un passionale. Io sono più razionale. Non voglio farmi condizionare da quello che mi circonda, guardo avanti pensando che nel calcio si possa ancora vincere e guadagnare con le mosse giuste”, ha concluso l’ex Cagliari.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy