Calcioscommesse: Conte ai calciatori del Bari: “Non segnate neanche in una gara combinata”

Calcioscommesse: Conte ai calciatori del Bari: “Non segnate neanche in una gara combinata”

Clamorose dichiarazioni dell’attuale tecnico della Nazionale Italiana, al tempo in cui sedeva sulla panchina pugliese

3 commenti

Non siete capaci di segnare nemmeno in una gara truccata“. Queste parole, sarebbero state pronunciate dall’ex tecnico del Bari, ed selezionatore della Nazionale Italiana, Antonio Conte. A muovere le pesantissime accuse due ex giocatori biancorossi, quale Vincenzo Santoruvo e Massimo Ganci. Le parole contro il proprio ex tecnico, sono contenute nel libro ‘Ingiustizia sportiva. Lo strano caso del Dr Palazzi e Mister Conte‘, scritto dal giornalista di Sky Sport, Dario Nicolini. Proprio nel suddetto libro, è possibile trovare anche un altro episodio incriminante. Primo giugno del 2008, Chievo-Bari 2-2. Una partita il cui pareggio era già stato scritto. Il motivo è presto detto. Ai clivensi, all’epoca primi in classifica, bastava un solo punto per vincere il campionato. Antonio Matarrese, all’epoca presidente della Lega Calcio e quindi addetto alle premiazioni , sapeva già di dover andare a Verona lo stesso giorno per altri motivi, e in virtù di questo, chiese al fratello Vincenzo, che al tempo fu il presidente del Bari, di comunicare alla squadra che la partita sarebbe dovuta finire con un pareggio. L’ex patron dei galletti assecondò il consanguineo, comunicando la decisione a squadra e staff tecnico, Antonio Conte incluso.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Salvo da Bali - 1 anno fa

    Io non capisco perchè queste frasi stanno scritte in un libro e non non in dei verbali giuridici e se invece cosi fosse cosa ci sta a fare questa persona ancora seduto sulla panchina della nazionale italiana ? E aggiungerei anche cosa gli ha permesso finora di risedersi sulla panchina della Juventus solo dopo qualche mese ? Ma stiamo scherzando ? C’è sempre scritto nelle aule di tribunale “la giustizia è uguale per tutti ” ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. franco44 - 1 anno fa

    In un’epoca come la nostra, in cui si fa il processo anche alle semplici intenzioni, una federazione appena seria dovrebbe sospendere il tecnico in attesa della definizione del processo. Non è bene che un tecnico chiacchierato sia alla guida della Nazionale. Magari è del tutto estraneo alla vicenda, e io glielo auguro veramente, ma per una questione di coerenza e di immagine la sospensione dovrebbe essere automatica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. franco44 - 1 anno fa

    Anche se queste fossero soltanto chiacchiere da bar, una federazione appena seria procederebbe, quantomeno, alla sospensione del tecnico, in attesa della definizione del processo. Conte, e me lo auguro per lui, potrebbe anche essere del tutto estraneo alla combine, ma, nel frattempo, dovrebbe essere messo da parte soprattutto in un’epoca in cui, per molto meno, si fa processo anche alle intenzioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy