Brichetto:”No critiche difesa,espulsione Pastore..”

Brichetto:”No critiche difesa,espulsione Pastore..”

“Difesa punto debole di questo Palermo? Sparare sulla fase difensiva della squadra specialmente dopo che si perde per 3-0 è fin troppo semplice. I centrali difensivi di ieri sono di.

Commenta per primo!

“Difesa punto debole di questo Palermo? Sparare sulla fase difensiva della squadra specialmente dopo che si perde per 3-0 è fin troppo semplice. I centrali difensivi di ieri sono di grandissima esperienza. Goian gioca in nazionale e Bovo lo considero tra i migliori centrali del campionato italiano”. E’ questo il pensiero del terzo portiere del Palermo Giacomo Brichetto, ospite in collegamento telefonico di “Casa Minutella”. “La difesa l’anno scorso era il punto forte della squadra e aveva Kjaer che è pur sempre un ragazzino. Quest’anno c’è Munoz che sta facendo benissimo e non può essere considerato di grande esperienza essendo al suo primo anno. Poi c’è Glik che è stato massacrato dalla critica ma è solo sfortunato, io vi posso garantire che è un centrale di grossa affidabilità. Del resto la politica della società testimonia che con i giovani di grande valore si può andare lontano”. Una battuta anche su Javier Pastore che ieri è stato espulso in un momento chiave della partita. “Era il primo ad essere dispiaciuto. Già quando è uscito dal campo si era reso conto di aver commesso un errore e che aveva lasciato la squadra in difficoltà quando mancava ancora del tempo per provare a sistemare il risultato – ha spiegato il terzo portiere rosanero – è un ragazzo molto giovane, non dimentichiamoci la sua età e il fatto che ha avuto una crescita importantissima. E’ un calciatore di livello superiore alla media che ieri è incappato in un errore di gioventù dovuto alla concitazione del momento e al fatto che si era innervosito perché la partita non stava andando come volevamo. Poi c’è anche da ricordare che gli arbitraggi in Europa sono differenti da quelli italiani e qualche volta ce lo dimentichiamo comportandoci in campo come si fa usualmente in Italia e gli arbitri stranieri non lo tollerano, ha sbagliato ma lo sa”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy