BOLOGNA-PALERMO 3-0:LA CRONACA DEL MATCH

BOLOGNA-PALERMO 3-0:LA CRONACA DEL MATCH

di Sarah Castellana E stato un Palermo deludente quello visto in scena al Dall’Ara di Bologna. Gasperini ha riconfermato la formazione scesa in campo la scorsa settimana contro la Sampdoria.

Commenta per primo!

di Sarah Castellana E stato un Palermo deludente quello visto in scena al Dall’Ara di Bologna. Gasperini ha riconfermato la formazione scesa in campo la scorsa settimana contro la Sampdoria schierando dal primo minuto proprio l’autore della doppietta Dybala supportato da Ilicic e Brienza. La prima azione è del Bologna, che si rende da subito pericoloso con una conclusione di sinistro da fuori area di Gilardino al 1’ che termina alta. Un Gilardino scatenato, si lascia cadere dopo aver strattonato Munoz al 9’ per poi richiedere un rigore, ma l’arbitro Valeri non ci casca e fa continuare l’azione graziando l’attaccante rossoblù . Al 13’ lo sloveno Kurtic calcia da posizione defilata in area di rigore, ma la palla viene respinta prontamente da Curci, rientrato oggi dopo un lungo infortunio. Sempre al 13’ il connazionale josip Ilicic prova con una punizione dal limite dell’area, ma niente da fare: termina alta. Gilardino particolarmente vivace, porta in vantaggio al 22’ la sua squadra con un sinistro a giro da fuori area che si insacca sotto l’incrocio dei pali alle spalle di Ujkani. Ancora lattaccante biellese tenta il raddoppio al 29’ ma Ujkani questa volta è protagonista di una parata prodigiosa e respinge col piede una palla insidiosissima. Gasperini poco dopo la mezz’ora di gioco decide di far arretrare Garcia in difesa e di effettuare una difesa a 4 per dare una svolta alla partita. Un Palermo che fatica ad uscire dalla propria area di rigore concede ancora qualcosa di troppo al Bologna. Donati allontana la palla dall’area con un evidente tocco di mano e permette ai rossoblù di raddoppiare con Gabbiadini su calcio di rigore al 45’ del primo tempo. I rosa tornano negli spogliatoi sotto di due gol, pur non avendo demeritato particolarmente sotto il profilo del gioco. Al rientro in campo la situazione per i rosanero si fa sempre più difficile. Al 1’ della ripresa, Ujkani arriva in ritardo sul pallone, travolge Gilardino ed è ancora calcio di rigore. Il portiere albanese viene anche espulso e salterà il derby contro gli etnei. Dal dischetto Diamanti realizza il terzo gol per il Bologna con un tiro imparabile per il subentrato Benussi . Gasperini , consapevole di non poter capovolgere il risultato, fa uscire dal terreno di gioco il fantasista del Palermo Franco Brienza per preservarlo in vista del Catania e fa entrare in campo Labrin. Al 20’ del secondo tempo Barreto tenta su palla inattiva una conclusione che si stampa sul palo. Sette minuti più tardi Valeri punisce il paraguayano per un secondo intervento falloso che gli costa una espulsione per doppia ammonizione e una squalifica per il derby. Ma non è finita qui: il Bologna finisce la partita in 10 per lespulsione di Taider, mentre il Palermo termina in 8 a causa di un rosso mostrato all’ 81’ da Valeri a Labrin per un intervento pericolosissimo ai danni di Morleo. La partita è virtualmente finita e lultimo quarto dora è un mero allenamento per gli uomini di Pioli che tornano al successo ed escono da una lunga crisi di risultait. Per i rosanero continua il tabù trasferte. Bologna era lultimo campo in cui la squadra siciliana si era imposta, ma sono passati ormai molti mesi da quell1 aprile e salvarsi così diventa decisamente arduo. In classifica la squadra di Gasperini è comunque in ampia compagnia, con Chievo e Pescara che rimangono anche loro a 11 punti, ma nelle prossime uscite Miccoli e compagni dovranno vedersela con un calendario tostissimo e non sarà facile tenere il passo, pur molto lento, delle altre pretendenti alla salvezza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy