BERUATTO: “Dispiace,così non va bene. Martinez..”

BERUATTO: “Dispiace,così non va bene. Martinez..”

Il brutto ko rimediato a Lecce dalla formazione Primavera del Palermo può anche essere attribuito alle tante assenze e defezioni. Da Nappello, out per squalifica, a Di Gregorio, passando per.

Commenta per primo!

Il brutto ko rimediato a Lecce dalla formazione Primavera del Palermo può anche essere attribuito alle tante assenze e defezioni. Da Nappello, out per squalifica, a Di Gregorio, passando per il secondo portiere Migani e diversi altri. “A me però questi discorsi non piacciono perché le assenze danno la possibilità ad altri di mettersi in mostra, del resto se sono al Palermo vuol dire che la società ha visto qualcosa in loro e quale migliore occasione di questa per dimostrare il proprio valore, il mio grosso rammarico è proprio questo – le parole del tecnico rosanero Paolo Beruatto raccolte dalla redazione di Mediagol.it nel post partita – E’ vero che mancavano diversi ragazzi, ma ad esempio Ippolito (il portiere oggi titolare, ndr) ha fatto davvero bene. Migani era fuori per un problema ad un gomito, Nappello sapevamo di non averlo oggi ma ripeto, doveva essere l’occasione per vedere altri ragazzi. Non mi è piaciuto il modo in cui abbiamo perso, dovevamo iniziare la ripresa come il primo tempo, poi ovvio che è impossibile in una gara mettere tante volte il giocatore solo davanti al portiere, ma almeno avremmo continuato un certo tipo di lavoro sulla prestazione. Invece, abbiamo dato un colpo di spugna alla prestazione di oggi e a quella di sabato scorso. Così non va bene”. In chiusura, una battuta anche sul paraguaiano Celso Jara Martinez, ancora indisponibile per questioni burocratiche. “Oggi se noi pensiamo che basta un giocatore per risolvere le situazioni un problema commetteremmo un grosso sbaglio, sicuramente quando potrò schierarlo rappresenterà un’alternativa in più perché è un ragazzo importante, ma ora i problemi sono altri”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy