BAe#268;INOVIe#262;: “Ancora non mi spiego ko di Udine”

BAe#268;INOVIe#262;: “Ancora non mi spiego ko di Udine”

Armin Bae#269;inovie#269;ha analizzato le differenze tra il suo calcio e quello italiano nellintervista concessa al Giornale di Sicilia. “Qui – ha detto il regista proveniente dal Maribor – si lavora.

Commenta per primo!

Armin Bae#269;inovie#269;ha analizzato le differenze tra il suo calcio e quello italiano nellintervista concessa al Giornale di Sicilia. “Qui – ha detto il regista proveniente dal Maribor – si lavora molto di più sulla tattica”. Il neoacquisto rosanero ha poi parlato del modo in cui gestirà il denaro che la nuova esperienza gli frutterà. “Una buona parte li manderò a casa. Per ventanni mi hanno mantenuto, è giusto che cominci a ripagarli. Sono figlio unico, mia madre sente la mancanza. Ma lavora e per ora non può venire a Palermo. I 500 sloveni presenti al Friuli? Mi hanno sorpreso, sono venuti da Maribor, da Lubiana, da tutta la Slovenia. A Maribor ormai tutti guardano la partita del Palermo, i miei ex tifosi sono dispiaciuti che io sia andato via ma mi seguono con affetto. Neppure loro si aspettavano che io e Ilicic potessimo inserirci subito in questo modo. Se erano lì per Handanovic? No, erano lì per noi e mi dispiace che non abbiamo giocato una buona partita. Non so ancora spiegarmi cosa sia accaduto a Udine, però il fatto che abbiamo giocato tutti male mi fa pensare che si sia trattato solo di una brutta giornata”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy