ASIEDU: “Io come Hernandez ma i miei idoli sono..”

ASIEDU: “Io come Hernandez ma i miei idoli sono..”

Giacomo Gattuso, suo allenatore nella Primavera del Novara, l’ha paragonato ad Abel Hernandez. Un paragone confermato anche dagli altri tecnici che l’hanno sfidato e un paragone che ha.

Commenta per primo!

Giacomo Gattuso, suo allenatore nella Primavera del Novara, l’ha paragonato ad Abel Hernandez. Un paragone confermato anche dagli altri tecnici che l’hanno sfidato e un paragone che ha lasciato incredulo ma felice il diretto interessato, Ofosu Martin Asiedu, attaccante ghanese classe ’92 che ha giocato con la maglia del Palermo il Torneo di Viareggio. “Io come Abel? Devo ammettere che quando ho letto queste dichiarazioni e di questo paragone mi sono emozionato perché non mi ritengo chiaramente al suo livello e per questo non mi paragono minimamente a lui – ha spiegato Asiedu ai microfoni di Mediagol.it – per me è molto ma molto più forte di me, però sono anche contento di questo accostamento perché vuol dire che qualcosa di buono sto facendo. Per caratteristiche gli somiglio? Sì per velocità, rapidità, capacità di attaccare gli spazi magari sì e per questo comunque penso che con le dovute proporzioni il paragone ci possa stare. Qual è il mio vero ruolo o comunque la zona dell’attacco dove preferisco essere impiegato? Io è da un anno che sto facendo questo ruolo, di centravanti di riferimento, o comunque al fianco di un altro attaccante con il modulo a due punte, anche se preferisco giocare più a tre e fare lesterno, però mi adatto a quello che cè da fare”. Una battuta anche su quelli che sono i suoi idoli sportivi e i suoi punti di riferimento. “Da piccolino io mi ispiravo un po a Martins, poi essendo interista guardo con ammirazione Etoo e vorrei tanto essere come lui – ha aggiunto Asiedu – anche se so bene che è un campione ed è difficile”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy